Menu
Non siamo un popolo di evasori

Non siamo un popolo di evasori

I dati presentati quest’oggi dal prof. Giovannini ci autorizzano a...

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”…  ed è vero

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”… ed è vero

La storia squinternata di due cugine si trasforma in vicenda...

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

ROMA - Considerata una delle migliori commedie di Brecht, scritta...

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Riflessioni sul nuovo libro di Enrico Letta e sul futuro...

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

“La notte della Tosca” è una tragicommedia intelligente sulla precarietà...

Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

LONDRA  - Solo nella mattina e' tornata una relativa calma...

Prev Next

POLITICA

Sito del PD hackerato dall'Isis

FIRENZE -  Stanno ancora lavorando i tecnici che si occupano del sito del Pd Toscano hackerato ieri sera hackerato con una scritta, "Hacked by Islamic State", in bianco su sfondo nero e la bandiera dell'Isis.

Leggi tutto...

Isis. Jihadi John chiede scusa alla famiglia

  • Pubblicato in Mondo

LONDRA - Il boia dell'Isis, Jihadi John avrebbe chiesto scusa alla sua famiglia in un messaggio inviato dalla Siria ai suoi familiari. Mohammed Emwazi, a detta del Sunday Times, avrebbe  addirrittura fatto sapere di essere dispiaciuto.

Leggi tutto...

USA. Proteste dopo l’uccisone del ragazzo nero

  • Pubblicato in Mondo

MADISON (USA) - Diverse centinaia di persone sono scese in piazza anche ieri a Madison, nel Wisconsin, per protestare contro l''uccisione del giovane afroamericano Tony Robinson da parte della polizia il giorno prima. "Black Live Matters" (la vita dei neri conta), lo slogan scandito dagli attivisti che hanno attraversato la città, dal commissariato fino al punto in cui il ragazzo è stato ucciso.

Venerdì la polizia era stata chiamata intorno alle sei e mezzo di sera per una rissa e un problema di ordine pubblico. Il primo agente ad  arrivare, Matthew Kenny, bianco, 42 anni, da 12 in polizia, ha inseguito fino in un appartamento vicino la persona che gli era stata indicata come sospetta. Colpito al viso, il poliziotto ha aperto il fuoco. Robinson è morto poco dopo nell''ospedale in cui era stato ricoverato. Non sono state ritrovate armi, ma il capo della polizia di Madison Mike Koval ha dichiarato che è troppo presto per escluderne la presenza e definito quanto accaduto una "tempesta perfetta e  perversa". L''agente è stato messo in aspettativa.

L''uccisione del giovane nero Michael Brown a Ferguson nel Missouri lo   scorso agosto aveva scatenato proteste, anche a Madison, e aperto un   dibattito in tutto il paese, anche in seguito ad altri episodi di violenza da parte della polizia, sul comportamento delle forze dell''ordine nei confronti delle minoranze, sulla "repressione e violenza" denunciata ieri, in occasione del 50esimo anniversariod ella marcia di Selma, dallo stesso Presidente Barack Obama. Durante le proteste per gli eventi di Ferguson gli attivisti di Madison,  mobilitati per denunciare la morte di Brown, si erano già scontrati con la polizia locale accusata di "razzismo e pregiudizi strutturali".

Leggi tutto...

L’Ucraina e la NATO-USA Connection

MESSINA - Per sostenere e “difendere” il regime fascista di Kiev, l’amministrazione Obama e il complesso militare-finanziario-industriale degli Stati Uniti d’America sono pronti a utilizzare i più micidiali strumenti di guerra.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208