Martedì, 04 Ottobre 2016 11:12

Arte e animali, a Roma nasce il festival che ne celebra l'amicizia

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Oltre 40 artisti e 46 eventi che ruotano intorno a mostre fotografiche e opere degli allievi dell'Accademia di Brera. Per la prima edizione del Festival#Animali l'ex mattatoio di Testaccio rinnega le sue origini ed accoglie arte, fotografia, musica, spettacoli e libri dedicati agli animali

Gli spazi che un tempo videro macellazioni e prigionia di mucche, vitelli e maiali, si trasformano, quasi per contrappasso, nell'accogliente sede del primo Festival a loro dedicato.

Accade a Roma, nella factory del Macro Testaccio, in quello che anni e anni fa fu il mattatoio della capitale e che, ormai da anni, è stato trasformato in una sede espositiva che sfrutta le suggestioni di un luogo unico. Festival #Animali, quindi, non poteva trovare spazio se non fra gli ex padiglioni dove per anni si ammassarono gli animali da macello che rifornivano di carni la città: uno spazio di archeologia industriale ii cui si possono ancora riconoscere i ganci per la movimentazione delle carcasse, le strutture di ferro che contenevano le gabbie, le vasche di metallo dove gli animali venivano immersi.

Da martedì 4 al 27 ottobre, il primo Festival #Animali, voluto dalla senatrice PD Silvana Amati e organizzato da Enpa, Ente nazionale protezione animali, si articolerà in quattro sezioni espositive in un percorso che si snoda per ben duemila metri quadrati nei padiglioni del Macro Testaccio. Più di 40 gli artisti partecipanti e 46 gli eventi organizzati tra dibattiti, workshop, incontri con autori, proiezioni e presentazioni editoriali. "Abbiamo scelto come luogo il Macro Testaccio - spiega la presidente di Enpa Carla Rocchi - perchè la nostra presenza vuol essere un gesto di chiusura rispetto ad un tragico passato. Vogliamo cioè restituire questo luogo alla collettività, depurandolo di ogni sofferenza". 

 Tutta la manifestazione ruota intonro alla sezione "Immagini", con l'esposizione dedicata alle arti visive che si avvale della collaborazione del Museo della Fotografia e dell'Informazione di Senigallia, con alcuni fotografi dell'Agenzia Contrasto e diversi artisti dell'Accademia di Belle Arti di Brera. Accanto alle immagini di Contrasto e alle creazioni artistiche degli allievi dell'Accademia di Brera, in esposizione le foto di Flavio di Properzio, che raccontano l'impegno dell'Enpa per mettere in salvo gli animali salvati nelle zone dell'Umbria recentemente sconvolte dal terremoto, e le foto di Dario Pignatelli, un fotoreportage sulla condizione degli Orsi della Luna sfuggiti alle torture delle fattorie della bile e in salvo in una riserva naturale del nord del Vietnam. 

Oltre all'arte visiva, in programma presentazioni di libri, come quello di Andrea Maori che ripercorre la nascita dell'animalismo in Italia, e spettacoli tra cui quello della giornata di apertura: l'esibizione musical-circense, rigorosamente senza animali, di Reggae Circus di Circo Maximo, mentre il 22 ottobre andrà in scena il Processo ad Hagen, il cane abbandonato che diventa aggressivo. Previste anche proiezioni di film come Heart of dog" di Laurie Anderson (giovedì 6 ottobre). 

Tutti gli appuntamenti del Festival

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Surriscaldamento globale. L’oceanologo Furio Ruggiero : “I nostri discendenti si…

Checché ne dica il presidente americano Trump, che nega il fenomeno del surriscaldamento globale, la temperatura media della terra è in costante aumento, i ghiacciai si sciolgono, il livello degli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Come difendersi dalle furbizie del mercato. Incontro con Massimiliano Dona, pres…

Le aziende fornitrici di servizi pubblici che mandano le bollette di pagamento ogni 28 giorni, inventandosi così il tredicesimo mese dell’anno, e di fatto aumentano le tariffe. Le compagnie telefoniche...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077