Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
Menu
Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

LONDRA  - Solo nella mattina e' tornata una relativa calma...

Teatro Quirino. “La bella addormentata” del  magico Moscow State Ballet

Teatro Quirino. “La bella addormentata” del magico Moscow State Ballet

ROMA - È una di quelle arti che conservano un...

Terrorismo, a un anno dagli attacchi di Bruxelles

Terrorismo, a un anno dagli attacchi di Bruxelles

BRUXELLES - Un anno dopo gli "spaventosi attacchi" del 22...

Francia. Fillon accusato di "falso" e "truffa aggravata"

Francia. Fillon accusato di "falso" e "truffa aggravata"

PARIGI - Si aggrava la posizione penale di Francois Fillon mentre si...

XXV Giornata mondiale dell’acqua dedicata alle acque reflue

XXV Giornata mondiale dell’acqua dedicata alle acque reflue

In Italia la maladepurazione ci costa 62,69 milioni di euro...

Musica Classica alla SalaUno

Musica Classica alla SalaUno

ROMA - Prosegue la programmazione di musica classica 2017, alla...

Prev Next

Scuola

16 maggio Usb conferma lo sciopero contro le prove INVALSI

“ Gran chiacchiericcio nelle scuole e tentativi di far fallire la mobilitazione ma lo sciopero è in atto ed e' legalmente proclamato”.

ROMA- Oramai è chiaro l'indicazione deve essere stata data dal Ministero: le prove devono essere fatte!

A qualsiasi costo, anche con sotterfugi e bugie. Due dure giornate di sciopero quelle del 9 e 10 maggio e ieri l'ennesimo segnale del nervosismo dei Dirigenti che hanno addirittura fatto circolare la “notizia” di una presunta revoca dello sciopero nazionale in atto.

Ignoranza? D'altra parte che i Dirigenti  abbiano necessità di “un'operazione di educazione e comunicazione, [..]" attraverso "un mix di comunicazione istituzionale e comunicazione attraverso la rete e i social network" lo ha dichiarato lo stesso Ministro Profumo!

“Uno sciopero DEVE essere revocato con 5 giorni di anticipo. Uno scioperante NON può essere sostituito. Non si può obbligare nessuno a fare lo straordinario. E' suscettibile a sanzione qualsiasi azione unilaterale da parte “datoriale” che acuiscano i motivi dello sciopero. Non si può bloccare un  pubblico servizio convocando tutti gli insegnanti nello stesso orario e mandare a casa gli alunni anticipatamente per mancanza di personale. “L'utenza” va avvisata dello sciopero ed è compito dei Dirigenti farlo.

Il Ministro,” si domanda inoltre Barbara Battista - dell'Esecutivo Nazionale dell'USB Pubblico Impiego- “come “valuta” tali comportamenti dei Dirigenti che in un sol colpo violano autonomia scolastica, legge antisciopero (leggi che noi non abbiamo voluto) ma soprattutto lo Statuto dei Lavoratori e la Costituzione?”

“Questo è solo l'anticipo”- prosegue la dirigente- “di ciò che avverrà in modo sistematico nella scuola e in tutti i servizi pubblici: la BCE ordina e i nostri Ministri eseguono, in barba a qualsiasi diritto e libertà, anche di opinione!”

Non è un caso che a dirigere l'Istituto INVALSI ci siano un Direttore della Banca d'Italia, il dott. Paolo Sestito, e il dott. Giovanni Bocchieri noto già nel Miur ai tempi Gelmini, esponente della maggiore associazione padronale di intermediazione di manodopera.

Il Protocollo firmato da tutti i Sindacati Collaborazionisti e il Governo del 3 maggio rende chiaro il progetto di asservimento dei lavoratori pubblici nel ciclo: valutazione- chiusura delle scuole – licenziamenti.

USB è l'unico sindacato che si è opposto a quel Protocollo al tavolo dello scambio di favori.

Le mobilitazioni non si fermano:

il 16 MAGGIO dalle ore 12 l'USB ha organizzato un presidio davanti la sede dell'INVALSI -a Frascati- e consegnerà tutti gli atti delle scuole e dei docenti che li hanno contestati.

Il 18 MAGGIO dalle 9.30 al cinema Farnese a Roma. Assemblea Nazionale delle RSU e delegati PER ASSUMERE I DIRITTI e LICENZIARE IL GOVERNO.

Leggi tutto...

Insegnanti, chi sono, cosa pensano, come insegnano, …

ROMA - A scuola ci hanno insegnato che noi italiani siamo un popolo, di santi, di navigatori, di  poeti, addirittura di eroi … ma nessuno ci ha detto che in realtà siamo un popolo di ‘credenti’, o di ‘non pensanti’ se preferite. Non pensanti nel senso che le nostre opinioni, che si cristallizzano in dogmi da tifoso, non si formano attraverso un pensiero, una ricerca, una informazione accurata della realtà; le nostre opinioni, assurte a vere e proprie credenze, si nutrono, non in modo irrazionale, come si potrebbe credere, ma in modo razionalissimo: “Questo mi conviene, e allora è vero e giusto, questo non mi conviene, e allora non è vero e non è giusto”.

Leggi tutto...

Istat: un italiano su due con la licenza media. Siamo fra i meno istruiti in Europa

ROMA - L'Europa, con i suoi obiettivi educativi, è ancora lontana. Per quasi un italiano adulto su due il titolo di studio più alto resta il diploma di terza media. È quanto emerge dai dati presentati oggi dall'Istat. In pratica, spiega l'Istituto nelle schede del compendio annuale di dati fornito all'utenza dal titolo 'Noi Italia', il 47,2% della popolazione in eta' compresa tra i 25 e i 64 anni ha conseguito come titolo di studio piu' elevato soltanto la licenza di scuola media inferiore, valore che - nel contesto europeo - colloca il nostro Paese molto distante dalla media Ue27 (27,9 per cento nel 2009). Peggio di noi fanno solo Spagna, Malta, Portogallo. 

Leggi tutto...

Governo di pasticcioni. Il ddl Gelmini in via di approvazione con due norme che si contraddicono

ROMA – Sta andando per le lunghe l’approvazione definitiva del disegno di legge Gelmini sull’Università e il Governo sta dimostrando tutta la sua incapacità di far approvare dal Parlamento norme coerenti. Nel testo in esame in Senato, infatti, vi sono due norme che si elidono a vicenda.

Leggi tutto...

Studenti in piazza contro la Gelmini ai Castelli romani: LE FOTO

ALBANO LAZIALE (Roma) - Questa mattina sono stati gli studenti delle scuole dei Castelli romani a protestare. Molti istituti hanno organizzato l'autogestione e i giovani si sono dati appuntamento ad Albano Laziale. Centinaia di ragazzi si sono riversati nelle strade del centro della cittadina laziale urlando slogan contro la cosiddetta "riforma" Gelmini.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208