Menu
Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

La marina americana si esercita con il Giappone

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Nessun ferito, l'uomo è stato fermato senza opporre resitenza. In...

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson è venuto al mondo il 22 aprile 1937...

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Negli ultimi 3 anni il cuneo fiscale è diminuito in...

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

ROMA - Paola Minaccioni è senza dubbio un’attrice talentuosa ed...

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

ATENE - I creditori internazionali della Grecia dovrebbero "mettere fine...

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

MOSUL  - Le forze irachene hanno liberato una bambina yazida...

Prev Next

Diritto allo studio. Link consegna 60 mila firme

Diritto allo studio. Link consegna 60 mila firme

ROMA - Questa mattina Link coordinamento universitario promotrice di “ALL IN - per il diritto allo studio universitario” insieme ad altri organizzazioni, associazioni e comitati locali hanno depositato alla camera oltre 60.000 firme di sostegno alla proposta di legge di iniziativa popolare che garantisce a tutti la possibilità di studiare perché l’attuale sistema di Diritto allo Studio non fornisce gli strumenti e le garanzie per intraprendere in maniera libera la scelta di iscriversi a un corso di studio universitario.

In Italia la spesa complessiva per l’istruzione universitaria è ferma allo 0.9% del Pil, penultima fra gli Stati dell’area Ocse e contro una media UE pari all’1,5%. Il sistema universitario in italia ha perso circa 463mila studenti e studentesse in 10 anni per l’eccessivo costo delle tasse universitarie e la mancanza cronica di borse di studio. 

“Con queste premesse – dichiara Andrea Torti Coordinatore di Link – abbiamo scritto e messo a disposizione la proposta di Legge d’Iniziativa Popolare sul Diritto allo Studio: abbiamo lanciato un percorso, un cammino comune che riconosce nel diritto allo studio un nodo decisivo per la costruzione di una società con meno disuguaglianze e più centralità alla cultura e alla ricerca, dopo anni di offensiva delle forze che hanno voluto ridimensionare l’Università pubblica e il diritto allo studio.”

All’iniziativa hanno contribuito in sei mesi 55 mila persone e organizzazioni studentesche universitarie, che da anni si battono per garantire un’Università accessibile a tutti, e inoltre anche tante associazioni, organizzazioni e comitati locali. 

“Con questa proposta – conclude Andrea Torti, coordinatore di Link - vogliamo sottoporre alla politica le priorità per il Paese. Oggi potersi permettere di studiare è diventato un lusso, un privilegio di pochi a fronte di un diritto negato a moltissimi." 

La proposta di legge prevede un rifinanziamento complessivo del diritto allo studio universitario, per garantire la copertura delle borse di studio per i redditi più bassi, il miglioramento per gli studenti dei servizi di ristorazione, alloggio, accesso alle cure mediche e una proposta di NO TAX AREA sotto i 28.000 euro di Isee per rendere l’accesso all’Università libero e gratuito in un fase di forte impoverimento, in cui le disuguaglianze economiche e sociali, già da tempo esistenti, si aggravano progressivamente e per le condizioni in cui versa il sistema universitario.

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208