Menu
Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

ROMA - Ogni anno torna la stessa domanda, qualcuno la...

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i...

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Improvvisamente un autobus parcheggia nella piazza principale (e pedonale) di...

Fermiamo i signori della guerra

Fermiamo i signori della guerra

Trovo vergognosa l’indifferenza con cui noi assistiamo a una ‘guerra...

Gelato Festival Europa  parte alla conquista dell'Europa

Gelato Festival Europa parte alla conquista dell'Europa

Compie otto anni la prima manifestazione itinerante del gelato artigianale...

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha avvertito gli Stati...

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

PARIGI - I risultati definitivi del primo turno delle presidenziali...

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Prev Next

Articoli filtrati per data: Lunedì, 12 Gennaio 2015

Papa Francesco in Sri Lanka, superare conflitti. VIDEO

COLOMBO - Accoglienza festosa per Papa Francesco al suo arrivo in Sri Lanka, dove ha trovato ad attenderlo il cardinale arcivescovo della capitale Malcolm Ranjith e il neopresidente Maithripala Sirisena. Nel giorno in cui inizio il viaggio verso Sri Lanka e Filippine, vi chiedo di pregare con me per i popoli di quei Paesi.

Leggi tutto...

Calcio. La Juve supera il Napoli e distanzia la Roma

  • Pubblicato in Calcio

ROMA – La 18^ di campionato poteva diventare uno spartiacque e in parte lo è stato.  Il gap tra Juve e Roma è aumentato e ora i punti di distacco sono 3. La Roma si è fermata sul 2-2 nel derby con la Lazio, mentre la Juve ha espugnato il San Paolo battendo il Napoli per 3-1, vendicandosi della sconfitta patita nella finale di SuperCoppa proprio contro i partenopei.

Certo, sono solo 3 punti ma potrebbero essere fondamentali ai fini dello scudetto. 

IL DERBY – Nel derby, la Lazio di Pioli ha dato il meglio di sé nei primi 45 minuti, con la coppia Anderson-Mauri devastante, per poi concedere il fianco all’avversario nella seconda frazione dove è stata raggiunta due volte dall’inossidabile Totti, autore di una doppietta sempre più storica. 

Punto guadagnato o due persi per Garcia? Vista la gara, forse, è un punto guadagnato che permette ai giallorossi di limitare i danni che da un derby possono sempre scaturire. 

NAPOLI-JUVE – Un distacco colmabile anche perché la Juve vista ieri sera non è sembrata poi così tanto irresistibile. La vittoria dei bianconeri è sì arrivata, ma forse più per demerito degli uomini di Benitez che per altro. E anche per episodi fortunati, come il gol di Caceres in fuorigioco, anche se di poco, e di un colpo da biliardo di Pogba che quando vede il Napoli, evidentemente, viene ispirato realizzando reti memorabili. 

Allegri dovrà sicuramente continuare a lavorare, soprattutto in avanti dove il reparto offensivo appare spesso scollegato tra gli uomini che lo compongono.

LE MILANESI – Tra le pretendenti al terzo posto c’è da riflettere sulla situazione delle milanesi.  In casa Milan, si respira un’aria pesante: dopo la vittoria, nell’amichevole prestigiosa contro il Real Madrid durante la sosta natalizia, i rossoneri avevano alzato la cresta (compresa quella di El Shaarawy) ma la sconfitta casalinga contro il Sassuolo e il pari di sabato con il Torino (che ha letteralmente dominato il match), hanno drasticamente ridimensionato i sogni milanisti. Inzaghi traballa, oltre che per i risultati, anche per le sue scelte tecniche, molto discutibili.

Diversamente, in casa Inter, c’è aria di novità e di svolta. Questo inevitabilmente grazie a Roberto Mancini che evidentemente è riuscito a portare ottimismo e idee chiare per il futuro nerazzurro. Si inizia a vedere un po’ di squadra e soprattutto di risultati. Vittorie che dovranno continuare ad arrivare, come quella di ieri sul Genoa per 3-1, per sperare nel terzo posto. L’ingresso in Champions porterebbe moneta sonante nelle casse dell’Inter, soldi che servirebbero a ripianare gli sforzi di mercato di gennaio dovuti agli acquisti di Podolski e di Shaqiri. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208