Venerdì, 30 Novembre 2012 08:59

Palestina. Sì dell'Onu a Stato osservatore. L'ira di Israele

Scritto da

NEW YORK  - L'Onu ha detto sì. Con 138 voti su 193, (9 contrari e 41 astensioni), è passata la risoluzione proposta da Abu Mazen in cui la Palestina diventa Stato osservatore dell'Onu. Un traguardo davvero storico, un passo importante per dare concretezza a un processo in gradi di pacificare lo scontro che si trascina da decenni in Terra Santa.


Anche l'Italia ha votato a favore della risoluzione incassando le critiche dello stato di Israele che, sostenuto dagli Usa, anch'essi contrari,  ha voluto sottolineare come "la decisione dell'Onu non cambi di una virgola la situazione sul terreno", facendo riferimento alla situazione nella Striscia di Gaza.
Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha così commentato: "Nove Paesi si sono schierati ieri dalla parte della verità e della pace. La storia li vedrà sotto una luce positiva, devono essere lodati. Netanyahu ha di nuovo biasimato il discorso velenoso  del presidente dell'Anp Abu Mazen: "un uomo di pace - ha detto - non parla così".
Secondo il viceministro degli esteri Dany Ayalon (del partito Israel Beitenu)  da Abu Mazen non usciranno intese di pace: "Ieri il presidente dell'Anp  ha cancellato 4.000 anni di storia del popolo ebraico, rappresentandoci come conquistatori e si è identificato con leader palestinesi  contrari a compromessi".

Nel frattempo anche  Hamas esulta per l'approvazione, da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. "Questa - ha commentato un portavoce del gruppo radicale, Ahmed Youssef, - è una nuova vittoria sulla via della liberazione della Palestina e del ritorno dei profughi. Ci felicitiamo con noi stessi".
Scene di gioia e spari sulla piazza anche a Ramallah dove la gente dopo aver appreso la notizia si è riversata sulle piazze per festeggiare la storica vittoria che molti ancora non vogliono accettare.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]