Sabato, 30 Marzo 2013 10:27

Centrafrica. Allarme Unicef, 2 milioni di bambini a rischio violenze

Scritto da

ROMA - A causa dei saccheggi e dell'insicurezza del conflitto nella Repubblica Centrafricana, 2 milioni di bambini non hanno accesso ai servizi sociali di base e sono esposti alla violenza.

Ancora di più ne saranno privati se la situazione nel paese non si stabilizza rapidamente. L'ammonimento arriva dall'Unicef, che avverte: «una settimana dopo la conquista del paese da parte della coalizione Seleka, le condizioni di sicurezza impediscono agli aiuti umanitari di raggiungere i bambini. Il risultato potrebbe essere fatale per i più piccoli, molti dei quali sono già in una condizione di fragilità».

«I bambini nella Repubblica Centrafricana erano in Africa tra i più vulnerabili anche prima del recente aumento nei combattimenti», ha osservato Manuel Fontaine, direttore regionale dell'Unicef, «è indispensabile avere accesso completo e sicuro alle comunità colpite dal conflitto. Con ogni giorno perso, ogni fornitura e contrastato ogni fornitura rubato, ancora più bambini possono morire». Dalla conquista di Bangui e i successivi saccheggi, l'Unicef stima che almeno 4,1 milioni di persone - di cui quasi la metà sono bambini- sono ora direttamente colpiti dalla crisi e dalla fine di dicembre, 1,2 milioni di persone sono state tagliate fuori dai servizi essenziali. Questa settimana, dieci tonnellate di aiuti di prima necessità sono stati rubati dal magazzino centrale dell'Unicef. «I bisogni e i diritti dei bambini devono essere la priorità per il nuovo governo», ha detto Souleymane Diabate, rappresentante dell'agenzia Onu nella Repubblica Centrafricana, «è fondamentale per l'Unicef e per le altre organizzazioni umanitarie essere in grado di operare  in un ambiente sicuro e in cui abbiamo accesso a tutta la popolazione. Per ogni giorno in cui non siamo in grado di fornire aiuto dove è necessario, il rischio di malattie ed epidemie aumenta».

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teat…

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teatro Vittoria di Roma

Il patatrac è fatto! Il dissenso per la decisione di chiudere cinema e teatri è stato espresso, in questi giorni, da tante voci della cultura di grande risonanza e da...

Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria - avatar Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Grazie alle competenze dei ricercatori, e soprattutto alla multidisciplinarietà del gruppo di ricerca diretto dal Nefrologo, Dr Renzo Bonofiglio, in questi anni presso il Centro di Ricerca, collocato all’interno della...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]