Sabato, 27 Aprile 2013 15:08

New York. Ritrovato frammento aereo dell'attentato alle Torri gemelle

Scritto da

NEW YORK - Dopo quasi dodici anni dall'attentato dell'11 settembre, la polizia di New York ha ritrovato un frammento di circa un metro e mezzo di uno dei due aerei che colpirono le Torri gemelle.

Si tratta di un carrello rinvenuto tra Park place e Murray street, nei pressi di ground zero, in un vicolo largo 45 centimetri che separa il controverso centro islamico di Ground Zero da un altro edificio. Il pezzo e' stato riconosciuto grazie alla scritta "Boeing" con un numero di serie. Intorno all'area le autorità locali hanno creato una sorta di scena del crimine, con un perimetro di sicurezza che limita l'accesso ai cittadini. "Questo frammento è il ricordo di un atto terroristico terribile e ci riporta a ricordi terribili", ha commentato il commissario della polizia Ray Kelly.

Gli esami, che inizieranno con la rimozione del detrito, non prima di lunedi', permetteranno di appurare se il carrello appartenesse all'aereo della United Airlines o a quello della American Airlines.

La scoperta e' destinata ad alimentare le polemiche perché é avvenuta proprio alle spalle dell'edificio di Park Place in cui fu autorizzata la nascita di una moschea e a due isolati dalla Freedom Tower, destinata a prendere il posto delle Torri gemelle. "L'obiettivo era costruire, costruire e soldi, soldi, al diavolo i resti umani", ha commentato Sally Regenhard, la madre di un vigile del fuoco morto nei soccorsi l'11 settembre. Le famiglie delle vittime avrebbero preferito che si evitassero nuove costruzioni a Ground Zero e dintorni per facilitare le ricerche di detriti e resti umani legati alle stragi.

La polizia stia cercando di capire come il carrello possa essere finito in quel vicoletto strettissimo e si interroga anche se possa esservi stato portato, considerando che il frammento era avvolto in una corda.

L'ultima scoperta del detrito di un aereo era stata fatta in un tombino di Manhattan nel 2006.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]