Domenica, 09 Giugno 2013 10:49

Turchia, la foto di Ceyda simbolo della rivolta

Scritto da

ROMA - L’icona della rivolta turca è una ragazza molto bella, con i capelli neri lunghi. Stava in piazza Taksim, insieme a migliaia di manifestanti, vestita di rosso e con una borsa di cotone bianca.

Si è avvicinata ai poliziotti in tenuta antisommossa, forse per parlare, quando è stata investita violentemente dallo spray al peperoncino. Un fotografo della Reuters, Osman Orsal, ha fissato l’attimo che è diventato il simbolo della protesta, rilanciato sui social network di tutto il mondo e riprodotto su striscioni, cartelli e t-shirt. Un pò come il ragazzo cinese che nell’89 “fermò” i carri armati in piazza Tienanmen. La donna in rosso si chiama Ceyda Sungar e insegna progettazione urbanistica alla Istanbul Technical University. Non si sente un’eroina. “C’erano molte persone in piazza con me e anche loro sono state colpite dai lacrimogeni e dalla violenza della polizia – racconta all’emittente turca Tv24 – Non c’è alcuna differenza tra me e loro.  Ogni cittadino, ogni lavoratore, ogni studente che sta difendendo i propri ha sperimentato la violenza della polizia di cui io stessa sono stata vittima”.


Iniziata come una protesta contro un mega-progetto edilizio nell’ultimo spazio verde rimasto a Istanbul, il Gezi Park, la rivolta dei giovani turchi si è trasformata col passare dei giorni in una contestazione ad ampio raggio contro il governo Erdogan e il suo tentativo di islamizzare il Paese. Notte dopo notte, gli scontri tra polizia e manifestanti sono continuati: i feriti sono quattromila, i morti quattro. La “primavera turca” passa naturalmente anche attraverso il web, al quale il governo ha dichiarato guerra (per il presidente Erdogan è una “cancrena”), tanto che a Smirne sono già stati arrestati quaranta giovani tutti sotto i vent’anni per un tweet di solidarietà.  Ora c’è anche la foto di Ceyda a simboleggiare la rivolta.

Pino Scaccia

Giornalista, scrittore

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]