Martedì, 15 Ottobre 2013 18:28

Corte russa nega scarcerazione attivista Greenpeace

Scritto da

MOSCA - E' stata respinta dal tribunale di Murmansk  la richiesta di scarcerazione su cauzione di Cristian D'Alessandro, attivista di Greenpeace in carcere dal 24 settembre scorso per avere partecipato a un'operazione di protesta contro le trivellazioni petrolifere offshore di Gazprom nell'Artico.

La decisione è stata annunciata dalla stessa l'organizzazione ambientalista sul suo account Twitter. Cristian D'Alessandro, 31 anni, è in custodia preventiva per due mesi insieme agli altri 29 membri dell'equipaggio del rompighiaccio Arctic Sunrise, sequestrato il 19 settembre dai corpi speciali della guardia costiera russa e dirottato sul porto di Murmansk. Ieri il tribunale ha respinto la richiesta di scarcerazione del capitano dell'imbarcazione, lo statunitense Pete Willcox, 60 anni, e della militante argentina Camila Speziale, 21 anni. Tutti coloro che si trovavano a bordo della nave di Greenpeace sono sotto inchiesta per pirateria, reato punibile in Russia con una pena fino a 15 anni.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]