Lunedì, 25 Novembre 2013 19:47

Ancora scontri a Kiev per una Europa “più vicina”

Scritto da

KIEV - Continuano le proteste a Kiev, dopo gli scontri di questa mattina in piazza fra polizia e manifestanti, a causa della decisione del governo ucraino di sospendere la firma di un accordo di associazione con l'Ue. Sfidando il freddo pungente circa 10.000 studenti sono scesi in piazza a Leopoli per protestare contro la decisione del governo ucraino.

I giovani si sono uniti alla protesta organizzata dall'opposizione, e ribattezzata 'Euromaidan', affrontando la pioggia e il forte vento, mentre le università cittadine hanno deciso di sospendere le lezioni. I toni della protesta sono andati aumentando anche a causa del commento del premier Ucraino Mikola Azarov che, in un'intervista alla tv russa citata dall'agenzia Itar-Tass, avrebbe appunto sottolineato come: “Il miliardo di euro offerto dall'Ue all'Ucraina per la firma di un accordo di associazione e libero scambio è un'offerta a un mendicante”. Il primo ministro ha poi ribadito come: “Ci è stato detto che l'Ucraina poteva contare su un miliardo di euro. Un miliardo di euro non è nulla. Si può dire che sia una vera elemosina”. Il premier ha infine smentito che Mosca abbia promesso a Kiev 20 miliardi di dollari, in cambio del fallimento della intesa con la Ue. Notizia però che era circolata qualche ora fa e che  l'Unione Europea da parte sua ha prontamente condannato comunicando la più totale disapprovazione per la posizione e le eventuali azioni della Russia per convincere l'Ucraina a non firmare l'accordo di associazione. Questo è ciò che sarebbe stato affermato sia dal presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy sia dal presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso. “L'accordo, spiegano i due leader, è un'opportunità per i nostri comuni vicini di diventare democrazie moderne e prospere”. L'Ucraina però non perde definitivamente la possibilità di firmare tale intesa, rimarrebbe infatti come ultima possibilità il vertice di Vilnius di questa settimana, occasione in cui, secondo Van Rompuy e Barroso, l’Ucraina potrebbe firmare e modernizzare così la sua economia grazie anche ad un poderoso sostegno che la partnership porterebbe.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]