Domenica, 09 Novembre 2014 18:13

Messico, scomparsa studenti. Esplode la rabbia contro il governo. IL VIDEO

Scritto da

 

CITTA’ DEL MESSICO - Un gruppo di manifestanti ha appiccato le fiamme al portale in legno dello storico Palazzo Nazionale a Città del Messico: un nuovo segnale della rabbia che serpeggia tra i giovani messicani per il modo in cui è stata condotta l’inchiesta sulla scomparsa di 43 studenti nello Stato di Guerrero, un mese e mezzo fa.

In molti non credono alla versione ufficiale e reclamano le dimissioni del presidente Enrique Pena Nieto, accusandolo di coprire un crimine di Stato. “Sono qui per sostenere i miei compagni studenti di Ayotzinapa – afferma un manifestante – perché sappiamo tutti che è stato il governo a ucciderli. Non sono stati narcotrafficanti o criminali, è stato il governo”. La Giustizia ha stabilito che gli studenti scomparsi sono stati uccisi da un cartello della droga a cui erano stati consegnati dalla polizia. I corpi, bruciati, non saranno forse mai riconosciuti. Una versione dei fatti a cui le famiglie delle vittime non credono e che minaccia di avere gravi ripercussioni, tanto sulla tenuta del governo, quanto sulla credibilità dell’intera classe politica.

 

 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]