Venerdì, 09 Gennaio 2015 00:00

Strage francese. Doppio blitz della polizia, uccisi i terroristi

Scritto da

Doppio intervento delle forze speciali francesi, uccisi i  terroristi, tra questi i due fratelli Kouachi  e Amedy Coulibaly. 4 ostaggi uccisi prima del blitz, 15 liberati

PARIGI - La Francia tira un sospiro di sollievo, dopo una lunga giornata di caccia all'uomo e otto ore di assedio oggi nella tipografia e nel negozio di Kosher nella capitale francese. A Dammartin en Goel i fratelli Kouachi, ritenuti gli autori dell'eccidio al settimanale satirico, sono stati uccisi e l'ostaggio, il 27enne Michel Catalano, responsabile della stessa tipografia, e' stato liberato ed e' sano e salvo.  In realtà, quest'ultimo, era rimasto prigioniero  nell'edificio e i fratelli Kaouchi a Dammartin-en-Goele non si sono mai accorti della sua presenza. L'uomo nascosto in uno scatolone ed ha avvertito la polizia con cellulare. 

Contemporaneamente la polizia francese ha dato l'assalto all'altro punto di assedio a Porte de Vincennes dove altri 2 jihadista, anche loro uccisi, avevano preso cinque ostaggi, tra cui un neonato, in un piccolo negozio di alimentari ebraico kosher. Uno dei due terrorisiti armati di kalashnikov, si ritiene  sia Amedy Coulibaly, lo stesso terrorista che giovedi' ha aperto il fuoco e ha ucciso una donna poliziotto a Montrouge, in un'altra banlieue di Parigi. Per questo omicidio, la procura di Parigi sta cercando anche una giovane donna, la 26enne Hayat Boumeddiene. 

Morti 4 ostaggi nel supermercato

Quattro ostaggi che si trovavano nel supermercato kosher di Parigi sono morti, mentre altri 15 sono stati liberati nel corso del  blitz della polizia,  lo riferisce una fonte della polizia francese.  Gli ostaggi, tuttavia,  non sono stati uccisi durante l'assalto, ma dal sequestratore Amedy Coulibaly che è entrato sparando. 

Nel frattempo, con il passare delle ore sono emerse con piu' chiarezza i legami tra Cherif Kouachi e Coulibaly, coinvolti entrambi nella progettata evasione di Smain Ait Ali Belkacem, il terrorista algerino condannato all'ergastolo per gli attentati del 1995 alla Rer di Parigi. I due, riferiscono i media francesi, sarebbero stati avvistati insieme nel 2010 in occasione di una visita nel Cantal a Djamel Beghal, conosciuto come Abu Hamza, un altro esponente dell'Islam radicale, gia' condannato a 10 anni per aver pianificato un attentato contro l'ambasciata Usa e Parigi e arrestato nuovamente nel 2010 insieme ad altri 13 proprio con l'accusa di aver pianificato l'evasione di Belkacem. Dal carcere di Rennes, lo stesso Beghal ha fatto sapere tramite il suo avvocato di "non avere niente a che vedere" con gli attacchi in corso.

Un ulteriore conferma dei loro rapporti era arrivata dalla minaccia di Coulibaly di ammazzare i 5 ostaggi che erano con lui in caso di assalto delle forze speciali contro i fratelli Kouachi. I due stamane, avevano affermato di essere "pronti a morire da martiri". 

Nell'operazione sono rimasti feriti 4 agenti.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]