Domenica, 11 Gennaio 2015 11:10

Germania. Incendio al giornale tedesco Hamburger Morgenpost

Scritto da

Il quotidiano aveva pubblicato vignette del settimanale Charlie Hebdo

AMBURGO - Fiamme al giornale tedesco Hamburger Morgenpost la scorsa notte, quando è stato preso di mira da sconosciuti che hanno appiccato il fuoco negli archivi del quotidiano. A riportare la notizia è lo stesso giornale nella sua edizione online. Secondo alcune informazioni sembra che due giovani abbiano lanciato un’ordigno incendiario nell’edificio. Al momento dell'incendio nella redazione non c'era nessuno. Le fiamme hanno danneggiato alcune stanze dei piani bassi dell'edificio ma sono state subito domate dai vigili del fuoco. Immediato è stato anche l’intervento delle forze dell’ordine che hanno arrestato due uomini.

Sconosciuti i motivi del gesto, che tuttavia però potrebbero avere un legame con l'attacco al settimanale Charlie Hebdo. Infatti il giornale tedesco di sinistra, noto anche come Mopo, subito dopo l'attentato terroristico al settimanale francese, aveva pubblicato alcune vignette satiriche di Charlie Hebdo che riproducevano il profeta Maometto. Al momento i due episodi non sono ancora collegabili con certezza.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]