Mercoledì, 14 Gennaio 2015 10:55

Charlie Hebdo in edicola. Tutto esaurito a Parigi. VIDEO

Scritto da

PARIGI - Charlie Hebdo è tornato in edicola questa mattina, stampato in 5 milioni di copie per poter soddisfare l'enorme richiesta,  è stato tradotto in diverse lingue tra cui l’arabo. In poche ore i 3 milioni di copie stampate finora sono state già esaurite. Stamane file lunghissime davanti alle edicole parigine. La rivista vende abitualmente fra le 30 e le 60 mila copie. Il ricavato del primo milione di copie andrà a Charlie Hebdo.

Charlie Hebdo ha mantenuto la sua linea editoriale di sempre: dissacrazione, sberleffo, irriverenza.  In prima pagina il Profeta Maometto che mostra un cartello con su scritto "Je suis Charlie", lo slogan adottato da milioni di persone in tutto il mondo dopo l'attacco di mercoledì scorso. Ma il disegno del Profeta questa volta porta un messaggio di pace e riconciliazione: “tutto perdonato”.

Al-Azhar, la prestigiosa istituzione dell'islam sunnita in Egitto, ha tuttavia ammonito sul rischio che anche questa nuova vignetta possa scatenare quei gruppi musulmani che ritengono blasfema la sola raffigurazione del profeta. Secondo Al-Azhar, le vignette "non aiutano la coesistenza pacifica tra i popoli e ostacolano l'integrazione dei musulmani nelle società europee e occidentali". Anche l'autorità islamica egiziana, Dar al-Ifta, ha denunciato la prima pagina di Charlie Hebdo come "una provocazione ingiustificata contro i sentimenti di 1,5 miliardo di musulmani", aggiungendo che "questo numero porterà a una nuova ondata di odio nella società francese e occidentale". Parte del numero odierno di Charlie Hebdo sarà distribuita in Turchia insieme al quotidiano Cumhurriyet; in passato, diversi ministri turchi avevano denunciato le "provocazioni" del settimanale francese. In Francia, le principali organizzazioni musulmane hanno invitato la comunità "a mantenere la calma" e "a rispettare la libertà di opinione", mentre il più grande giornale satirico francese, Le Canard Enchaîné, ha rivelato ieri di aver ricevuto minacce dopo il massacro a Charlie Hebdo. Le minacce sono arrivate via mail l'8 gennaio, e "dato il contesto la sorveglianza è stata rafforzata" come scrive lo stesso settimanale che sarà in edicola domani, e la polizia ha aperto un'inchiesta sull'accaduto. 

Charlie Hebdo su ebay

Charlie Hebdo finisce anche su ebay,   e' scattata infatti la ricerca su internet. Proprio su ebay le edizioni che fino a un'ora prima si comprava nelle edicole per 3 euro sono ora in vendita fra i 5 e i 280 euro con il 'compralo subito'. Un centinaio di euro servono per comprare quello della settimana scorsa, con la copertina dedicata allo scrittore Houllebecq. Ma il record lo ha toccato il numero del 2 novembre scorso, il primo con il profeta raffigurato in copertina. E' andato all'asta per 4.010 euro.  

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]