Venerdì, 16 Gennaio 2015 18:55

Terrorismo. Arresti in Germania e Francia. I VIDEO

Scritto da

Due terroristi sono stati arrestati in Francia al valico di frontiera del Frejus mentre si apprestavano a entrare in Italia.

I due sospettati sembra appartenessero alla cellula jihadista belga di Verviers. Erano fuggiti dal Belgio dopo il blitz delle forze di sicurezza giovedì notte a Verviers. "Stavano per attraversare il confine nel momento esatto in cui le guardie di frontiera hanno ricevuto la segnalazione dal Belgio e sono stati arrestati", ha riferito una fonte.

La polizia francese ha inoltre arrestato almeno 12 persone sospettate di aver favorito le attività degli autori delle stragi della scorsa settimana, fornendo loro armi e automezzi. L’operazione nascerebbe dall’accresciuta sorveglianza a cui sono sottoposte numerose persone dell’entourage dei fratelli Kouachi, responsabili dell’assalto alla redazione di Charlie Hebdo e di Amedy Colibaly, che ha ucciso una agente di polizia e quattro ostaggi. E’ in questo clima che il primo ministro Manuel Valls ha annunciato nuove misure. “Continueremo ad operare, perchè la minaccia è ad un livello molto alto, e faremo il necessario per proteggere i francesi, arrestando coloro che hanno preso parte agli attentati, e che si sono resi complici dei terroristi”. Infine, in Bulgaria un tribunale ha disposto il rinvio della decisione sul caso di Joachin Frity Jolie, fermato al confine con la Turchia e sospettato di essere stato collegato con il gruppo jihadista operativo in Francia.

Intanto anche a Berlino la polizia ha arrestato due uomini che stavano reclutando combattenti, acquistando attrezzature e raccogliendo fondi per l’Isil in Siria.  I due sono stati fermati durante una serie di raid nella capitale tedesca. Operazione condotta in almeno 11 abitazioni nell’ambito di indagini su un piccolo gruppo di estremisti iniziate mesi fa.  Il leader del gruppo, un uomo di 41 anni, è accusato di reclutamento, soprattutto di turchi e russi.  Secondo la polizia non ci sono prove che stessero progettando attacchi in Germania. Per i servizi segreti tedeschi sarebbero almeno 500, le persone partite per combattare nell’Isil in Siria e Iraq.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]