Venerdì, 13 Febbraio 2015 19:39

Argentina.Incriminata la presidente Kirchner. VIDEO

Scritto da

BUENOS AIRES - La presidente argentina Cristina Kirchner è stata incriminata dal pm Gerardo Pollicita, subentrato dopo la morte di Alberto Nisman nell'indagine sul presunto insabbiamento delle responsabilità iraniane nell'attentato anti-ebraico di Buenos Aires del 1994, in cui morirono 85 persone.

Le accuse sono le stesse contestate da Nisman.  Pollicita ha presentato  i documenti dove compaiono anche i nomi del ministro degli Esteri Héctor Timerman, del dirigente Luis D’Elía e del deputato Andrés ‘Cuervo’ Larroque. Tutti personaggi legati alla Kirchner. Proprio pochi mesi fa  lo stesso Nisman aveva ipotizzato l’arresto della presidente Kirchner, da lui accusata di aver negoziato in segreto con Teheran per garantire l’impunità di dirigenti iraniani accusati dell’attentato. A pubblicare una bozza contenente l’accusa scritta dal pm trovato morto lo scorso 18 gennaio è stato il quotidiano Clarin, oppositore da anni del governo peronista guidato dalla Kirchner. Nisman aveva poi deciso di escludere tale richiesta nell’accusa che intendeva presentare al Parlamento a Buenos Aires durante un’audizione in programma qualche ora dopo la sua morte, scegliendo evidentemente – precisano i media – di farsi avanti con un testo e con accuse più ‘soft’.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]