Lunedì, 16 Febbraio 2015 10:42

Egitto attacca Isis, Francia chiede riunione Onu

Scritto da

IL CAIRO - L’Egitto, dopo il video della decapitazione dei 21 egiziani ha risposto con un raid aereo che ha colpito i campi di addestramento e i siti di stoccaggio delle armi dell’Isis.

”Confermiamo che la vendetta per il sangue degli egiziani" è "un diritto assoluto e sarà applicato", afferma il comunicato delle forze armate egiziane che annuncia i raid aerei compiuti all'alba in Libia. I raid sono stati portati in base "al diritto dell'Egitto di difendere la propria sicurezza e stabilità e per vendetta e risposta agli atti criminali di elementi e formazioni terroriste all'interno e all'esterno del paese", si afferma nel comunicato. 

"Il colpo ha raggiunto gli obiettivi con la più grande precisione", si sostiene fra l'altro nel comunicato. Già ieri sera il presidente egiziano Abdel-Fattah al-Sisi aveva avvertito che l'Egitto "si riserva il diritto di reagire". Colpo che stando alla tv Al Jazeera avrebbe provocato almeno 7 morti e 17 feriti, contrariamente al bilancio diffuso dagli egizioni che invece contano 50 morti.

L’aviazione dell'esercito libico ha compiuto anche dei raid contro postazioni dell'Isis nella città di Sirte, espugnata dagli uomini del Califfato di Abu Bakr al Baghdadi. Il comandante dell'aviazione militare Moqer al Qarrushi ha sottolineato che le operazioni si stanno svolgendo "in coordinamento con l'aviazione egiziana", entrata in azione con quattro caccia. Una dura condanna ai raid egiziani è arrivata stamane dalle milizie islamiste denominate "Fajr Libia", i quali in un comunicato da Tripoli e riportato da al Jazeera: "Qualsiasi intervento sul suolo patrio - recita il comunicato -  deve essere eseguito dal popolo libico che è l'unico delegato a farlo".

Nel frattempo il presidente francese Francois Hollande e il capo di Stato egiziano Abdel Fattah al Sisi hanno chiesto una riunione del Consiglio di sicurezza dell'Onu e "nuove misure" contro i jihadisti dello Stato islamico (Isis). E' quanto si legge in un comunicato dell'Eliseo, diffuso al termine di un colloquio telefonico tra i due capi di Stato, in cui Hollande ha rinnovato ad al Sisi "la sua solidarietà per l'omicidio di 21 cittadini egiziani in Libia" da parte dell'Isis. 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]