Lunedì, 09 Maggio 2011 08:44

Obama: "Il raid? Una decisione difficilissima. Bin Laden ha meritato quello che ha avuto"

Scritto da

WASHINGTON - "Lanciare il blitz contro Osama bin Laden è stata una delle decisioni più difficili da comandante in capo". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in una intervista a  60 Minutes, il talk-show domenicale della Cbs. "L'uccisione di Osama bin Laden è stato uno dei  momenti di maggiore soddisfazione  della mia presidenza -  ha aggiunto il presidente Barack Obama -.

I 40 minuti  di raid in elicottero per Osama bin Laden sono stati  i più lunghi della mia vita", precisando che l'ordine del raid è arrivato dopo aver valutato che le possibilità di prendere bin Laden erano superiori ai rischi. Inoltre era incontenibile la voglia di infliggere il colpo di grazia all'organizzazione terroristica di Al Qaeda.


Sulla questione delle prove incerte,  Obama ha riferito di aver visionato  le foto di Osama bin Laden. "Non c'era dubbio che fosse lui e sia stato ucciso", ha precisato il numero uno della Casa Bianca. "Ci siamo presi maggiore cura noi del suo corpo di quanto non abbia fatto lui  uccidendo oltre 3.000 persone" ha continuato Obama. E poi "La decisione di sferrare l'attacco finale era sconosciuta alla maggior parte degli consiglieri della Casa Bianca e anche alla  mia famiglia. Pochi ne erano a conoscenza. La maggioranza della Casa Bianca non lo sapeva."

La decisione, che ha  portato ai 40 minuti più lunghi della  vita del presidente è stata presa da Obama  giovedì e comunicata il venerdi , dopo aver valutato che le possibilità di prendere bin Laden erano superiori ai rischi. La domenica mattina dell'azione Obama ha giocato a golf, in attesa che facesse notte in Pakistan. "C'era tensione nella Situation Room, si parlava ma si ascoltava anche molto. Non sapevamo cosa accadesse nel compound" ha chiarito Obama, il quale, nell'apprendere la notizia che  Geronimo  (il nome in codice usato per indicare bin Laden) era stato ucciso, si è sentito  sollevato. "Volevo solo - ha detto  - che i nostri ragazzi rientrassero e atterrassero sani e salvi." E poi un Obama lapidario ha concluso la sua intervista dicendo: "La morte di bin Laden  non mi ha tolto il sonno: ha ucciso sul suolo americano e ha meritato quello che ha avuto".

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]