Venerdì, 10 Aprile 2015 14:40

India. Donna stuprata da tassista a New Delhi

Scritto da

NEW DELHI - Una donna indiana di 32 anni è stata violentata ieri sera da un tassista mentre rincasava in un quartiere alla periferia di New Delhi. Lo riporta oggi The Hindu. 

Il nuovo stupro è avvenuto a circa due mesi dopo il clamoroso caso che ha coinvolto un dipendente di Uber, la società di taxi via smarthphone, arrestato per aver violentato una cliente. Secondo la ricostruzione della polizia, la donna era arrivata ieri sera verso le 10 e mezza alla stazione della metropolitana di Dwarka (a ovest della capitale) e aveva preso un taxi per andare a casa nel quartiere di Madhu Vihar.

A un certo punto l'autista ha però deviato il percorso con la scusa di fare rifornimento di gas e ha condotto l'auto, una Maruti Eco, in una zona isolata. Dopo aver fermato il veicolo, ha aggredito la passeggera e l'ha violentata. La donna è però riuscita ad attirare l'attenzione di alcuni passanti che hanno avvertito il centralino della polizia. Dopo un inseguimento, una pattuglia ha bloccato il taxi e arrestato l'uomo.

La vittima è quindi stata portata all'ospedale dove i dottori hanno confermato l'avvenuta violenza. Il tassista è stato arrestato in base alle accuse di sequestro di persona e stupro.

Il 7 dicembre un autista indiano che lavorava per Uber, la multinazionale Usa concorrente ai taxi fonte di violente polemiche in diversi paesi tra cui l'Italia, era stato arrestato con l'accusa di aver stuprato una sua giovane cliente di 27 anni. In seguito all'incidente, la società

americana era stata messa al bando insieme ad altri servizi di auto a noleggio on-line nella capitale. Ma a gennaio ha ripreso ad operare come 'radio taxi'.    

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]