Lunedì, 08 Giugno 2015 09:44

Cina accelera su riduzione gas serra, possibile accordo su clima

Scritto da

PECHINO -  In Cina le emissioni di gas serra potrebbero cominciare a diminuire entro 10 anni, ossia cinque anni prima di quanto previsto dalle autorità, grazie ai massicci investimenti nelle rinnovabili.

E' quanto si legge in uno studio della London School of Economics, secondo cui a fronte di tale risultato "è sempre più probabile che il mondo scongiuri un riscaldamento terrestre di oltre due gradi Celsius rispetto ai livelli pre-industriali".Per gli autori, "la conferenza Onu di Parigi sui cambiamenti climatici, in programma alla fine dell'anno, avrà maggiore successo se i governi di tutto il mondo comprendono l'entità dei cambiamenti in Cina e le sue implicazioni per le emissioni globali".

Nel novembre dello scorso anno il presidente cinese Xi Jinping ha raggiunto un accordo con il suo omologo americano Barack Obama per ridurre le emissioni di CO2 entro il 2030. Secondo gli autori della ricerca, Nicholas Stern e Fergus Green, "l'impegno internazionale della Cina deve essere visto come un tetto massimo prudente da parte di un governo che preferisce promettere poco e realizzare tanto".

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]