Lunedì, 29 Giugno 2015 08:48

Tunisia. Crollo del turismo, turisti in fuga. IL VIDEO

Scritto da

TUNISI - Gli attacchi terroristici al museo del Bardo e sulla spiaggia di Sousse stanno incidendo pesantemente sulla vita dei tunisini e, in particolare, su chi lavora nel settore del turismo, fonte principale della ricchezza economica del Paese.

Il turismo vale infatti il 7% del Pil nazionale dando lavoro a circa 400mila persone. Nei primi sei mesi del 2015, gli arrivi sono diminuiti del 21,9%. Da meta di vacanza, Sousse si è trasformata in una città fantasma dopo la fuga di migliaia di turisti, in seguito all’attentato di venerdì scorso in cui sono state uccise 39 persone. “Questo attacco ha colpito drammaticamente la nostra economia. Noi siamo persone semplici, abbiamo famiglie da sfamare. Chiediamo solo a Dio di aiutarci”. Le strade sono deserte, chiusa la maggior parte dei negozi di souvenir della città vecchia. Nei pochi rimasti aperti non entra nessuno. “Se la situazione non cambierà – racconta un barista – dovremo cercare un altro lavoro per sopravvivere, emigrare all’estero, in Europa, magari in Italia o in Francia. Alcuni di noi saranno costretti a rubare e spacciare per trovare i soldi. E poi c‘è il pericolo che i terroristi vengano a reclutare i nostri ragazzi. Gli faranno il lavaggio del cervello, non avranno piu’ una vita normale. Magari si faranno crescere la barba e porteranno un turbante”. L’inviato di Euronews: “Dopo essersi sbarazzati del peso di un regime dittatoriale che ha controllato il Paese per anni, i tunisini speravano di rientrare in possesso della loro vite. Invece si ritrovano catapultati in conflitti politici e attacchi terroristici, che è impossibile sapere dove e cosa colpiranno”.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]