Martedì, 21 Luglio 2015 11:15

Grecia, presentate in parlamento nuove misure chieste da creditori

Scritto da

ATENE - Il governo greco ha depositato oggi in parlamento un progetto di legge sulla seconda parte delle misure di austerità pretese dai creditori internazionali in cambio di nuovi aiuti ad Atene. Lo ha riferito una fonte parlamentare.

Il progetto di legge prevede l'introduzione della direttiva europea del 2013, adottata durante la crisi a Cipro, che garantisce i depositi bancari fino a 100.000 euro, così come la riforma del codice di procedura civile volta a semplificare ed accelerare i processi e a ridurne i costi.Il sindacato dei funzionari pubblici Adedy ha annunciato una manifestazione davanti al Parlamento per domani sera, durante il dibattito e il voto da parte dell'Assemblea. Il voto di domani rappresenterà un nuovo test per il governo del premier Alexis Tsipras, dopo che un quinto dei deputati del suo partito, Syriza, ha votato contro il primo pacchetto di misure chieste dai creditori approvato la scorsa settimana con i voti dell'opposizione.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]