Mercoledì, 19 Agosto 2015 07:12

Strage a Bangkok. Caccia ai complici dell'attentatore

Scritto da

BANGKOK - Le autorita' thailandesi stanno cercando i complici dell'uomo sospettato di aver compiuto l'attentato di Bangkok che e' stato identificato grazie alle telecamere di sicurezza.

"Riteniamo che sia lui l'attentatore", ha detto il portavoce della polizia thailandese, il comandante Prawut Thawornsirim, riferendosi al giovane dai capelli rossi che indossa una maglietta gialla ripreso mentre entra nel complesso del santuario di Erwan dove abbandona uno zaino. "Stiamo cercando anche altri

sospetti collegati all'attentato - ha aggiunto - questo tipo di attacchi generalmente non vengono pianificati da una sola persona". L'attentato nel quale hanno perso la vita 22 persone mentre altre 123 - di cui oltre la meta' stranieri - sono rimaste ferite, non e' stato rivendicato. 

Nel frattempo è stato riaperto al pubblico il santuario Erawan di Bankok, teatro dell'attentato  nel quale hanno perso la vita almeno 20 persone mentre oltre un centinaio sono rimaste ferite. Mentre e' caccia all'attentatore, identificato grazie alle telecamere di sorveglianza, i monaci buddisti sono tornati a pregare nel santuario, cosi' come i turisti che hanno lasciato fiori in onore delle vittime.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]