Lunedì, 30 Novembre 2015 15:05

COP21, presidente Unione Africa: “I Paesi occidentali sono tirchi”

Scritto da

LE BOURGET- Il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe, attuale presidente dell'Unione africana, ha bollato come "tirchi" i Paesi ricchi, accusandoli di voler scaricare sui Paesi in via di sviluppo la responsabilità di ridurre le emissioni di gas serra.

Mugabe ha ricordato che sono i Paesi  ricchi i responsabili delle "pericolose condizioni climatiche in cui ci troviamo oggi":  "E' immorale non solo che i Paesi sviluppati siano tirchi nel fornire i mezzi" ai Paesi in via di sviluppo, "ma che anche vogliano scaricare su di noi il compito di mettere ordine nel caos che loro hanno creato".Mugabe ha ricordato che i Paesi africani non sono  responsabili dei cambiamenti del clima e sono oggi quelli più a rischio, da momento che non hanno le risorse per far fronte alle conseguenze dela surriscaldamento: "Non siamo in grado e non vogliamo assumere altri impegni. Se lo facessimo lederemmo le nostre aspirazioni per lo sviluppo, in particolare i nostri sforzi per eliminare la povertà".

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]