Martedì, 08 Dicembre 2015 10:19

Pistorius, liberato su cauzione

Scritto da

PRETORIA - Oscar Pistorius non deve rientrare in carcere e potra' attendere a casa l'udienza del 18 aprile prossimo in cui sara' riformulata la pena a suo carico per aver ucciso, la notte di San Valentino del 2013, la sua fidanzata.

La giustizia sudafricana ha infatti ordinato la sua liberta su cauzione, non rilevando comunque un rischio di fuga per il campione paralimpico La scorsa settimana la Corte d'appello aveva ribaltato la precedente condanna per omicidio colposo, per la quale 'Blade Runner' stava scontando 5 anni, dal 19 ottobre agli arresti domiciliari: Pistorius e' stato riconosciuto colpevole di omicidio volontario, la cui pena minima e' 15 anni. Il giudice ha fissato una serie di condizioni per la sua liberta': l'ex atleta paralimpico dotra' attendere la data dell'udienza nella casa dello zio e potra' uscire ogni giorno, solo tra le 7 e mezzogiorno, muovendosi in un raggio di 20km dall'abitazione, sara' sottoposto a un controllo elettronico e dovra' comunque comunicare i suoi spostamenti. La cauzione e' stata fissata in 10mila rand, 686 euro. Il suo team difensivo ha comunque preannunciato che presentera' appello alla coste costituzionale contro la sua condanna per omicidio volontario della fidanzata, la bella Reeva.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]