Venerdì, 08 Gennaio 2016 14:09

Violenze a Colonia, 31 arresti. Anche la Svezia denuncia molestie

Scritto da

BERLINO - Ad una settimana esatta dalle violenze contro centinaia di donne a Colonia la notte di Capodanno la polizia tedesca ha arrestato oggi 31 sospetti. 

"Dei 31 sospetti la cui identita' e' stata accertata, 18 sono richiedenti asilo", ha detto il portavoce del ministero dell'Interno Tobias Plate, specificando che sono accusati "principalmente di furto e danni fisici. Tre vittime hanno anche denunciato molestie sessuali ma gli autori di questi atti non sono stati identificati".  I sospetti sono 9 algerini, 8 marocchini, 4 siriani, 5 iraniani, ed uno rispetticamente da Iraq, Serbia e Usa, e due tedeschi.  La polizia di Colonia ha confermato che le denuncie di aggressione presentate sono state in totale 121, tra cui due di stupro e diverse di palpeggiamento.

Nel frattempo, grido da allarme dalla Svezia, dove almeno 15 donne hanno denunciato di essere state molestate da un gruppo di uomini la notte di Capodanno a Kalmar, in Svezia. Lo riferisce il portavoce della polizia svedese, Johan Bruun, aggiungendo che due richiedenti asilo sono stati informati da interpreti di essere sospettati e che si stanno cercando altri sospetti. Le donne sono state circondate e palpeggiate in una piazza affollata, ha precisato, nessuna delle ragazze è rimasta ferita ma che molte erano terrorizzate."Siamo consapevoli di quanto successo in Germania, ma ci stiamo concentrando sulle indagini su quanto accaduto a Kalmar", ha detto ancora Bruun, riferendosi alle violenze di Capodanno a Colonia.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]