Lunedì, 29 Febbraio 2016 15:53

Libia. Vittoria contro i terroristi a Sabratha. L'Isis manda le donne a combattere

Scritto da

TRIPOLI - Nella città libica di Sabratha, a ovest di Tripoli, di recente liberata dalle milizie dell'Isis, a parte qualche ridotta tasca di resistenza ancora attiva, membri di una formazione armata collegata al gruppo  "'Fajr Libya", "Alba libica", hanno sfilato per le vie della città festeggiando la vittoria ottenuta contro i guerriglieri dello Stato islamico.

Nel frattempo l'organizzazione jihadista manda le donne a combattere e le usa anche come kamikaze, a differenza di quanto accade in Iraq e in Siria. E' quanto hanno riferito fonti locali al Times, che ha sottolineato che ""è la prima volta che viene registrato il ricorso di donne combattenti da parte dell'Isis"".Il capo del consiglio militare di Sabratha, Taher al-Gharabli, ha infatti riferito di almeno sette donne arrestate e più di tre uccise nel corso dell'offensiva lanciata la scorsa settimana contro l'Isis, a seguito del raid aereo Usa del 19 febbraio scorso. ""Diverse donne sono state uccise questa settimana, che combattevano al fianco degli uomini. Una di loro si è fatta esplodere"", ha detto al Times.Le milizie locali di Sabratha, sostenute da forze provenienti dalle città vicine, sono impegnate da giorni in scontri con i miliziani e, secondo quanto riportato dal Libya Herald, avrebbero arrestato il leader locale delle forze Isis, Abdullah Dabashi.

 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]