Martedì, 05 Aprile 2016 08:02

Nordcorea minaccia Seoul: "vi ridurremo in cenere"

Scritto da

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha diffuso un nuovo video di propaganda che mostra un attacco multiplo con razzi contro la Blu House presidenziale della Corea del Sud e altri edifici governativi a Seoul.

Dieci giorni fa lo stesso sito aveva pubblicato un altro falso video su un attacco nucleare contro Washington.Da settimane Pyongyang continua a minacciare gli Stati uniti e la Corea del sud e le tensioni sono aumentate dopo l'annuale esercitazione militare tra i due paesi, considerate dalla corea del Nord una sorta di invasione del suo territorio e una minaccia diretta al suo leader, Kim Jong-un.Il nuovo video, della durata di 88 secondi, si intitola "In caso di mancata risposta all'ultimatum", e mostra un lancuio di razzi a partire da una postazione mobile contro la Blu House, la sede della presidenza sudcoreana, e altri edifici governativi di Seoul, trasformate in enormi palle di fuoco. Il video si conclude con una minaccia: "tutto sarà ridotto in cenere".

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]