Lunedì, 30 Maggio 2016 15:30

Juncker a San Pietroburgo all'Economic Forum incontra Putin

Scritto da

BRUXELLES - Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker "è stato invitato e prevede di participare" all''International Economic Forum di San Pietroburgo, in Russia, il prossimo 16 giugno.

Sarà presente anche il presidente russo Vladimir Putin "ed è evidente che dovranno incontrarsi", essendo i due leader nello stesso Forum nello stesso giorno. Lo dice il portavoce capo della Commissione Europea Margaritis Schinas, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.

"Accogliamo con favore la disponibilità al dialogo. Lo stesso Putin ha ripetutamente detto che Mosca è interessata a mantenere e migliorare tale dialogo. Ma non indulgerei in eccessivo ottimismo considerando ogni nuovo passo come una volta. Il recente passaggio alla retorica delle sanzioni, alla rinuncia di un dialogo e di cooperazione in molti settori hanno avuto implicazioni negative a cui è difficile adeguarsi", ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov confermando la presenza di Juncker al Forum di San Pietroburgo. A giugno l''Unione Europea deve decidere se rinnovare le sanzioni contro la Russia in scadenza a luglio, una decisione che appare scontata, anche solo considerando e parole di Peskov. Il sollevamento delle misure restrittive era stato condizionato all''attuazione degli accordi di Minsk per la soluzione della crisi in Ucraina. Al Forum, una iniziativa promossa dal presidente Vladimir Putin, parteciperà anche il premier italiano Matteo Renzi, come aveva anticipato lui stesso lo scorso febbraio.

Il viaggio di Juncker in Russia non è gradito agli Stati Uniti, così come ai Paesi dell''est Europa, che temono un rafforzamento della posizione di Putin prima della decisione, attesa entro giugno a Bruxelles, sul rinnovo delle sanzioni Ue contro Mosca per la crisi ucraina. "Incontri di questo genere - ha detto a Politico il ministro degli Esteri lituano Linas Linkevicius - non portano alcun valore aggiunto alle relazioni tra Ue e Russia". Piuttosto, è la tesi del capo della diplomazia di Vilnius, "il Cremlino usa questi incontri per creare l''impressione del ''business as usual'' e questa impressione la presenta all''opinione pubblica russa". 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]