Giovedì, 16 Giugno 2016 14:09

Siria. 267 civili uccisi in 55 giorni di raid

Scritto da

DAMASCO - Sono più di 267 i civili uccisi ad Aleppo e 2.900 quelli feriti nei 55 giorni consecutivi di scontri e di raid arerei sferrati dal regime di Damasco dal 22 aprile contro i quartieri orientali della città settentrionale siriana in mano all''opposizione e contro quelli occidentali in mano al regime da parte dei ribelli.

Lo denunciano gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani dopo che nella notte i russi hanno annunciato un cessate il fuoco di 48 ore nella città divisa tra ribelli e forze governative. Gli attivisti segnalano anche l'enorme distruzione causata dai raid di abitazioni private, ospedali e sedi di istituzioni. Tra i civili uccisi, precisano gli attivisti, si contano anche 124 minori di 18 anni e 90 donne. Numerosi i bambini rimasti feriti nei raid o negli scontri a fuoco. L'Osservatorio contesta infine la tregua, affermando che non si tratta di un primo passo per fermare il massacro di civili, ma piuttosto di un periodo di pausa utile a chi compie i raid e che riprenderà presto a uccidere innocenti. Di questi crimini, chiedono gli attivisti, si dovrebbe occupare il Tribunale penale internazionale come crimini di guerra e contro l'umanità.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]