Giovedì, 28 Luglio 2016 11:52

Usa. Obama passa il testimone a Hillary Clinton

Scritto da

WASHINGTON - Barack Obama è pronto a passare il testimone a Hillary Clinton, che è la candidata "più qualificata" per diventare presidente degli Stati Uniti.

In un lungo e appassionato discorso alla convention democratica di Filadelfia, che si è concluso, a sorpresa, con un abbraccio tra Obama e Hillary, il presidente ha chiesto agli elettori di non disperdere la sua eredità, votando la prima donna alla Casa Bianca e scegliendo la speranza e non la paura agitata dal repubblicano Donald Trump. "Sapete - ha detto - niente vi prepara allo Studio Ovale. Fino a quando non vi sedete a quella scrivania, non sapete cos''è gestire una crisi globale o mandare i giovani in guerra. Ma Hillary è stata in quello Studio. Ha partecipato a quelle decisioni, anche nel pieno delle crisi, ascolta le persone e mantiene la calma e tratta tutti non rispetto". Per questo, ha sottolineato Obama, facendo leva sull''esperienza della Clinton come segretario di Stato durante il suo primo mandato, "posso dirvi con fiducia che non c''è mai stato un uomo o una donna, non me, non Bill Clinton, nessuno più qualificato di Hillary Clinton a servire come presidente degli Stati Uniti d''America. E io, adesso, sono pronto a passare il testimone".

"Stanotte - ha continuato Obama tra gli applausi, ricordando quanto fatto negli otto anni della sua presidenza - vi chiedo di fare per Hillary Clinton quello che avete fatto per me. Vi chiedo di sostenere lei nello stesso modo in cui avete sostenuto me. Poiché voi siete quelli di cui parlavo 12 anni fa, quando parlavo di speranza, siete voi che avete alimentato la mia fede ostinata nel nostro futuro, anche quando le difficoltà erano grandi, anche quando la strada era lunga. La speranza davanti alle difficoltà, la speranza davanti all''incertezza, l''audacia della speranza". "America - ha concluso - hai giustificato quella speranza in questi otto anni. E adesso sono pronto a passare il testimone e di fare la mia parte come privato cittadino. Quest''anno, in questa elezione, vi chiedo di unirmi a me, di respingere il cinismo, la paura, di evocare quello che c''è di meglio in noi: di eleggere Hillary Clinton prossimo presidente degli Stati Uniti e mostrare al mondo che crediamo ancora nella promessa di questa grande nazione". 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]