Lunedì, 22 Agosto 2016 10:36

Siria: curdi avanzano ad Hasakeh, ultimatum a filogovernativi

Scritto da

DAMASCO - Le milizie curdo-siriani del Ypg hanno intimato ai miliziani filogovernativi di deporre le armi e arrendersi ad Hasakeh, nel nordest del paese mediorientale devastato da oltre cinque anni di guerra civile. Ieri le Ypg avevano reso noto di avere ucciso almeno sei combattenti dei combattenti sostenuti da Damasco nel quartiere di Khweran.

"A tutte le milizie sostenute dal regime presenti in citta': siete l'obiettivo dei nostri cecchini e delle nostre armi", si legge in un comunicato diffuso dalle Ypg e riportato dall'agenzia stampa curda "Rudaw". "Le nostre forze avanzando verso la citta' con grandi convogli, pertanto vi consigliamo di deporre le vostre armi e consegnarvi all'ufficio di sicurezza piu' vicino", prosegue ancora il comunicato delle forze curde. Nella giornata di ieri, ancora, le Ypg hanno catturato 20 soldati siriani e preso il controllo di una base militare nella citta'. Secondo i dati diffusi dall'Osservatorio siriano per i diritti umani, dal 18 agosto scorso, ovvero dall'inizio degli scontri tra le forze curde e quelle siriane, sono morte almeno 43 persone.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]