Venerdì, 02 Settembre 2016 09:58

Pakistan. Kamikaze fa 12 morti. Rivendicano i talebani

Scritto da

ISLAMABAD - "Terroristi hanno attaccato la Christian Colony di Warsak Road a Peshawar. Le forze di sicurezza sono intervenute rapidamente. Tutti i quattro attentatori suicidi sono stati uccisi. Continuano le operazioni”.

Questo il dispaccio scritto dal generale Bajwa in un tweet. L'attacco è iniziato intorno alle 6 ora locale e secondo le fonti citate dal quotidsiano locale DawnNews gli aspiranti kamikaze indossavano giubbotti esplosivi.

Il bilancio nel giro di pochi minuti è salito ad almeno 12 morti e 52 feriti . Secondo fonti locali anche questo attentato - come quello contro il quartiere cristiano di Peshawar - è stato rivendicato da Jamaat-ul-Ahrar, gruppo scissionista dei Talebani. Tra le vittime, stando ai media locali, ci sono almeno quattro avvocati e due poliziotti.

Il generale Asim Saleem Bajwa, portavoce delle Forze Armate pakistane, ha confermato successivamente l'uccisione da parte delle forze di sicurezza di "tutti i quattro aspiranti kamikaze" che hanno partecipato all'attacco contro il quartiere noto come 'Christian Colony'. Fonti della sicurezza  riferiscono dell'uccisione nell'attacco di almeno un civile. Due soldati, un poliziotto e due guardie della sicurezza sarebbero rimasti invece feriti.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]