Venerdì, 28 Ottobre 2016 13:58

Siria. Parenti e alleati di Assad assunti da Onu

Scritto da

LONDRA - Le Nazioni unite hanno assunto amici, parenti e alleati del presidente siriano Bashar Assad, per le operazioni di soccorso nella guerra siriana.

Lo afferma il Guardian, citando in esclusiva documenti trapelati che mostrano come i familiari di ministri siano sul libro paga delle agenzie Onu, tra cui quella per i rifugiati (Unhcr). Il quotidiano britannico cita anche un ex funzionario dell'Onu, secondo cui ogni agenzia Onu ha assunto "almeno una persona che è un parente diretto di un ufficiale siriano". L'Onu ha chiesto che nessuno di essi sia identificato, per non metterli in pericolo.

Un portavoce delle Nazioni unite, intanto, ha affermato che "i legami familiari non vengono presi in considerazione né indagati" quando si effettuano assunzioni e che l'Onu non interroga i possibili candidati sulle loro affiliazioni politiche. Ha anche negato che la presenza di persone vicine ad Assad sia una minaccia per il lavoro delle Nazioni unite. Secondo i documenti, scrive il Guardian, circa due terzi delle forniture umanitarie per la Siria è stato destinato a zone in mano al governo.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]