Sabato, 11 Marzo 2017 10:58

Usa: Trump licenzia 46 procuratori nominati da Barack Obama

Scritto da

NEW YORK - Gran repulisti al ministero della Giustizia Usa, dove l'amministrazione di Donald Trump ha chiesto a 46 procuratori nominati da Barack Obama di rassegnare le dimissioni.

Nella lista dei non grati figura Preet Bharara, procuratore di Manhattan a cui Trump, prima di insediarsi alla Casa Bianca, aveva chiesto di restare in caso di sua vittoria alle presidenziali. Sarah Isgur Flores, portavoce del dipartimento di Giustizia, ha precisato ieri che "il ministro della Giustizia Jeff Sessions ha chiesto ai rimanenti 46 procuratori nominati dal presidente (Obama) di presentare le proprie dimissioni in modo da garantire una transizione uniforme". Più tardi un altro portavoce del dipartimento ha fatto sapere che il presidente Trump aveva respinto le dimissioni di due procuratori: l'attuale viceministro della Giustizia Dana Boente e il procuratore già nominato per assumere questa carica, Rod Rosenstein. 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]