Giovedì, 15 Giugno 2017 10:55

Nuove leggi antiterrorismo in Giappone

Scritto da

TOKYO - Il Giappone ha varato la legge che prevede pene nei confronti di chi pianifica gravi reati, tra cui gli attentati terroristici. In base alla nuova legge, gruppi terroristi o di "altre organizzazioni criminali" potranno essere puniti per avere svolto preparazioni per 277 diversi tipi di reato.

Per il governo del primo ministro , Shinzo Abe, la legge e' uno strumento essenziale per il contrasto al terrorismo, soprattutto con l'avvicinarsi delle Olimpiadi di Tokyo del 2020, ed e' in linea con un accordo firmato in sede Onu dal Giappone nel 2000. Chi si oppone alla nuova "legge sulla cospirazione", come e' gia' stata definita, teme l'erosione dei diritti civili nel Paese e un livello troppo alto della sorveglianza sui cittadini. A difesa della legge ha parlato il ministro della Giustizia giapponese, Katsutoshi Kaneda, che ha spiegato che la legge e' "espressamente limitata ai gruppi criminali organizzati" e che i crimini sono "elencati e chiaramente definiti" nel testo, e i provvedimenti nei confronti di chi pianifica un reato possono essere presi solo "quando le azioni preparatorie hanno avuto luogo". Anche la societa' giapponese e' divisa sulla nuova legge: il 39,9% degli interpellati in un sondaggio condotto dall'agenzia Kyodo si dicono a favore dei nuovi provvedimenti, mentre il 41,1% e' contrario. Incertezza sulla nuova legge era gia' stata espressa dalle Nazioni Unite. Il mese scorso, il rappresentante speciale dell'Onu per il diritto alla privacy, Joseph Cannataci, aveva scritto al primo ministro giapponese definendo "vaghi e soggettivi" i concetti espressi nella legge che potrebbe portare "incertezza legale" nel Paese. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]