Lunedì, 05 Settembre 2011 10:56

Londra, Washington e Tripoli unite dal legame fra i loro servizi segreti

Scritto da

LONDRA - Imbarazzo e scalpore per i documenti top secret ritrovati negli archivi dell'ex numero uno dei servizi segreti libici, Cia e MI6 partner dell'intelligence del raìs nella repressione dei dissidenti.


Secondo le rivelazioni di alcuni operatori della Human Right Watch che hanno ritrovato questi scottanti incartamenti, la Cia avrebbe rapito e consegnato successivamente  ai servizi libici, dei presunti ribelli e partecipato infine ad alcuni dei loro interrogatori.
In una Libia apparentemente ormai libera dal suo colonnello, notizie tenute al coperto per oltre 40 anni negli uffici dell'Agenzia per la sicurezza esterna vengono oggi mostrate al mondo o comunque il loro contenuto reso pubblico.
Tre faldoni contenenti fogli redatti in inglese ma soprattutto con apposti i vistosi loghi delle 2 agenzie inglese ed america attestanti la collaborazione tra i 3 paesi Stati Uniti, Gran Bretagna e Libia uniti nel combattere il terrorismo anche se con tecniche discutibili oltre che illegali, le famose " extraordinary renditions" (consegne illegali). Ci sarebbe da chiederne  conferma a colui che ormai potremmo definire un "lord" o chiamare mister Koussa, ex capo dei servizi libici nonché passato ministro degli Esteri, ormai cittadino inglese. Si addensa la nebbia su Londra e con essa anche tanto clamore.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]