Martedì, 29 Novembre 2011 20:28

Teheran. Assaltata l'Ambasciata GB. Nel mirino le sanzioni contro il programma nucleare

Scritto da

Downing Street: in arrivo seri provvedimenti



TEHERAN - Un gruppo di studenti iraniani basij ha fatto oggi irruzione nell'ambasciata britannica a Teheran per protestare contro le sanzioni che i governi inglese, americano e canadese hanno adottato nei confronti dell'Iran a causa del programma nucleare.

I manifestanti sono penetrati in un compound a nord della capitale iraniana durante un corteo e, stando alla ricostruzione dell'agenzia d'informazione semi-ufficiale "Fars", hanno preso in ostaggio 6 dipendenti. Nel raid sono stati sottratti anche documenti segreti.
Sempre secondo l'agenzia, la polizia iraniana ha successivamente liberato gli ostaggi. Un portavoce del governo britannico ha dichiarato: "Ci troviamo davanti a una situazione fluida, i dettagli stanno ancora emergendo. Stiamo raccogliendo con urgenza informazioni sul nostro staff a Teheran e i loro collaboratori".

Intanto, sempre secondo fonti di polizia, l' area in cui si e' svolta la protesta sarebbe stata sgomberata.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]