Giovedì, 29 Gennaio 2015 12:01

Strage Parigi. Bimbo 8 anni interrogato per apologia

Scritto da

PARIGI - A Nizza la polizia francese ha interrogato mercoledi' un bambino di 8 anni per apologia di terrorismo: all'indomani degli attentati contro Charlie Hebdo, aveva infatti pronunciato in classe parole di solidarieta' per i terroristi.

Il ragazzino si era anche rifiutato di osservare il minuto di silenzio, organizzato nella scuola per rispetto verso le vittime. Era stato il maestro della scuola elementare a chiedere ai suoi alunni se si sentissero in sintonia con il tema, 'Je suis Charlie', scelto come protesta contro la strage. Secondo Liberation, il bimbo, Ahmed, di religione musulmana, ha risposto di 'no', che lui si stava "con i terroristi", perche' il settimanale aveva pubblicato vignette satiriche sul profeta Maometto. Allertato il preside, il bambino e' stato convocato insieme a suo padre, e il 21 gennaio -secondo l'avvocato della famiglia, Sefen Guez- e' stata presentata una denuncia in commissariato contro il padre del piccolo.

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208