Domenica, 31 Marzo 2013 11:52

Governo. Solo una boccata di ossigeno

Scritto da

ROMA - Quando un fatto, un avvenimento, danno adito a diverse interpretazioni qualcosa non quadra. La decisione di Napolitano di costituire le due commissioni di “ esperti” per un programma di governo, se non di cosa, non  era stata ancora del tutto pronunciata che già suscitava i commenti più svariati.

Taluni ridicoli come quelli degli esponenti  di M5S che prima sparavano a zero poi ricordavano che era una proposta da loro stessi formulata: Napolitano avrebbe dato ragione a Grillo e Casaleggio quando hanno detto che il Parlamento poteva legiferare anche in assenza di governo. Poi addirittura ricordavano che sempre loro, i grillini, con in testa  la nuova star del costituzionalismo all’italiana, un tal prof. Becchi, avevano detto che un governo c’era, quello di Monti, sempre da loro tanto odiato, il famoso rigor montis o qualcosa di simile, nel linguaggio grillesco. Avrebbe avuto un nuovo battesimo da parte di Napolitano e quindi poteva continuare all’infinito. Il problema era risolto. Infatti per i grillino la partita si chiude così. Di quanto scriveranno gli “ esperti” non terranno in alcun conto.

Il salvataggio della patria morente

Quindi nessun coinvolgimento, nessuna intesa. Ci si vede in Parlamento. Poi ci sono altre posizioni, di chi considera la decisione di Napolitano il salvataggio della patria morente e chi invece pensa che non si  vada da nessuna parte. Fra i primi si annoverano tutti i retroscenisti fantasiosi che avevano annunciato le dimissioni quasi certe di Napolitano. “ Ipotesi dimissioni”, titoloni a tutta pagina. In base a quale informazioni? Di un anonimo parlamentare Pdl che l’avrebbe detto a un altro anonimo che l’avrebbe sussurrato a una giornalista. Così vanno le cose nella patria Italia. Noi pensiamo che la decisio0ne del Presidente della  Repubblica, del tutto irritale, il quale annuncia che resterà al suo posto fino all’ultimo giorno utile, sia solo una boccata di ossigeno ad un malato  che ha bisogno urgente di  cure da cavallo. Come è noto l’ossigeno ti fa sopravvivere ma non elimina il  male. Ed è anche un ossigeno non proprio di prima scelta.

Grave l’assenza di una donna fra gli “ esperti”


 Senza mettere in dubbio il valore dei “nominati”, davvero strano che non ci fosse in tutta Italia , nelle istituzioni, nelle università, nelle professioni, una donna in grado  stare alla pari, tanto per dire, con Quagliarello,Bubbico, Giorgetti.. E questo non è problema secondario.
Anzi, è un segnale, brutto. Entrando nel merito, per quel che se ne conosce, m,martedì quando le due commissioni si insedieranno ne sapremo di più. Intanto un interrogativo: Monti prosegue con l’ordinaria amministrazione e anche più, ma in parallelo si prepara un programma di governo. Per chi? Situazione davvero insolita, Del resto come abbiamo due papi, di cui uno emerito, si possono avere due governi, uno reale e uno in ombra. Ma come si fa a far diventare reale quello in ombra? E se il M5S si chiama fuori anche dalla pura e semplice approvazione delle proposte elaborate dagli esperti quel governo che verrà , se verrà, chiamiamolo del presidente, di scopo, istituzionale non chiamiamolo sarà pur sempre un esecutivo sostenuto solo da Pdl, Pd, Lista civica. Non serve  indicare aggettivi o sostantivi. Chi vuol capire capisce di cosa si tratterebbe.

Staccato l’ossigeno il malato morirebbe

 Staccato l’ossigeno il malato morirebbe. Perché le larghe intese,comunque mascherate, non sarebbero digeribili, pensiamo, per larga parte del Pd. Non è un caso che Bersani , cui ancora resta il mandato affidatogli  da Napolitano. Abbia affermato che la rotta del Pd resta  un governo per il cambiamento. Nel frattempo si dovrà aprire e chiudere, la partita per eleggere il nuovo presidente della Repubblica. Circolano da tempo tanti nomi. Ora se ne sono fatte  due liste. Una che si dovrebbe muovere in sintonia con il lavoro delle due commissioni di esperti”, un’ altra, invece, se  l’ossigeno non fosse sufficiente ad assicurare  al malato  un  minimo di respirazione. Circolano tre nomi per ciascuna lista. Il problema è di quante bombole di ossigeno si può contare, Secondo noi poche. Molto poche.

Correlati

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]