Giovedì, 16 Gennaio 2014 15:51

Un decalogo per il Job Act

Scritto da

ROMA - Il nostro sistema è  iper-elastico – alcune fonti parlano di oltre 40 forme di impiego a disposizione delle aziende -:  se vogliamo intervenire sulle regole che governano il mercato del lavoro dobbiamo  mantenere come centrale la lotta alla precarietà.

Il punto di partenza è disboscare le modalità flessibili di impiego, come fece il Governo Prodi nel 2007, scelta che favorì l’aumento della quota di lavoro a tempo indeterminato nelle nuove assunzioni di quegli anni. La legge 30 del centrodestra, detta legge Biagi, ha sicuramente ampliato a dismisura le forme di impiego flessibili, aumentando invece i fattori di discontinuità nel lavoro. Oggi, a causa di quelle scelte, il peso dell’incertezza ricade quasi interamente sulle spalle delle nuove generazioni. A questa situazione va posto rimedio favorendo la crescita del Paese e l’inserimento incentivato dei giovaninei posti di lavoro. Se il Job Act di Renzi andrà in questa direzione lo apprezzeremo: vedremo quale sarà il passaggio dai titoli ai contenuti di merito. Abbiamo già ribadito, in varie occasioni, che il contratto di inserimento proposto dal segretario del PD dovrà prevedere, dopo il periodo di prova, la tutela dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Non in forma parziale, riconducibile ai soli licenziamenti discriminatori, ma totale ed inclusiva anche dei licenziamenti per motivi economici. Sul  modello di contrattazione, non richiamato nel piano del lavoro di Renzi,  intendiamo ribadire la nostra netta contrarietà a spostarne il baricentro verso la contrattazione aziendale, perché pensiamo che essa debba stare in equilibrio con il contratto nazionale. Tenendo presenti questi punti fermi abbiamo inviato un documento a Matteo Renzi dal titolo “ Un decalogo per il “Jobs Act”, firmato da 22 parlamentari del Pd che contiene proposte e osservazioni suddivise in dieci capitoli 1) Risorse  2) Regole del mercato del lavoro  3) Codice del lavoro  4) Lavori  autonomi  5) Ammortizzatori sociali  6) Rappresentanza e modello di contrattazione 7) Partecipazione dei lavoratori 8) Costo del lavoro  9) Salute e sicurezza sul lavoro  10) Previdenza.

Cesare Damiano

Presidente Commissione Lavoro Camera dei Deputati


www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]