Mercoledì, 14 Marzo 2018 17:24

Stephen Hawking: "ll più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza, ma l'illusione della conoscenza"

Scritto da

Quando muore un personaggio coime Stephen Hawking credo che diventiamo tutti più poveri. Perdiamo un tesoro del nostro capitale, non quello fatto di soldi, azioni o proprieta,ma quello umano, basato sulle menti e sugli intelletti, quello che ci consente  di guardare ad una società più giusta nel classificare i valori con cui si confronta ed a una ricerca che possa ancora fare scoperte per accrescere la conoscenza di ammirare un tramonto ed un'alba, ponendosi dinnanzi all'incommensurabile entità della natura con curiosità e rispetto.

Questo messaggio ci viene dalla sua storia: a Lui si deve la teoria cosmologica sull'inizio senza confini dell'universo e la termodinamica dei buchi neri che però ebbe il coraggio di rivedere  nella convinzione,come diceva Lui, che il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza,ma l'illusione della conoscenza.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077