Adriana Spera

Adriana Spera

ROMA  - Siamo alla seconda puntata di Mafia Capitale e non sarà certamente l'ultima, perché è opinione diffusa che ciò che è emerso fin qui e i personaggi inquisiti non sono che una minima parte di quel sistema. Perché di sistema si tratta.

ROMA - Con la circolare n. 63 del 20 marzo scorso, l’Inps ha comunicato i nuovi requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici adeguati agli incrementi della speranza di vita, già determinati con decreto del 16 dicembre 2014 con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Mercoledì, 04 Marzo 2015 12:37

8 marzo. Ecco il vero nemico della donna

ROMA - Come ogni anno, all'approssimarsi dell'8 marzo, si scatena una liturgia celebrativa che, talvolta, ha davvero del paradossale, come è accaduto qualche giorno fa quando, sulle disparità che pesano sulla condizione delle donne nel mondo, è intervenuta addirittura Christine Lagarde, attuale direttore operativo del Fondo Monetario Internazionale (Fmi).

ROMA - “L'Italia è un'oligarchia fondata sui licenziamenti. Così, dopo il varo del Jobs Act (non si sa perché al plurale, forse per distinguere tra lavoratori dipendenti e datori di lavoro) e in tempi di controriforma costituzionale, si dovrebbe avere il coraggio di riscrivere l'articolo 1 della nostra Carta fondamentale, anziché vender fumo come hanno fatto finora premier e ministro del lavoro.

ROMA - Siamo ancora una democrazia parlamentare? Si direbbe di no.  Ogni giorno che passa Camera e Senato decidono sempre meno.

ROMA - Un paese, due scuole. Questa sembra essere la fotografia che emerge dal 2° Rapporto sul sistema educativo italiano 2014 redatto da Cidi, Associazione italiana maestri cattolici, Proteo e Legambiente scuola e formazione.

ROMA - “Per fare  la buona scuola non basta solo un Governo. Ci vuole un Paese intero”. Con questo slogan il governo, forse meglio il premier, intende avviare una consultazione, chissà quanto vera, con gli italiani “Perché ci aiutino a migliorare le proposte, a capire cosa manca, a decidere cosa sia più urgente cambiare e attuare”.

ROMA - Dopo le forze dell’ordine, anche i docenti universitari sono pronti alla mobilitazione contro il nuovo blocco delle retribuzioni deciso dal governo. Con un comunicato stampa di qualche giorno fa, in sedicimila si dichiarano pronti a mettere in atto una serie di iniziative che vanno dal blocco procedura della VQR (Valutazione della Qualità della Ricerca) alla astensione dalle attività non retribuite e, come ultima ratio, al blocco di esami e tesi di laurea.

ROMA - Passate le elezioni gabbato il dipendente pubblico. Questo si potrebbe dire del governo Renzi. Infatti, se alla vigilia delle elezioni europee il premier aveva fatto i salti mortali per far avere il bonus di 80 euro in busta paga, nei giorni scorsi ha fatto sapere per bocca della ministra Madia che il blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici permarrà fino al 2015. Ma è facilmente prevedibile che questo sarà lo scenario almeno fino al 2017.

La vicenda del Vice-Presidente dell'Assemblea Capitolina è l'ennesimo caso giudiziario che vede coinvolte persone con incarichi elettivi o amministrativi a tutti i livelli dagli enti locali al Parlamento.

Pagina 1 di 2

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]