Annamaria Graziano

Annamaria Graziano

Fino al 5 giugno nello spazio MAG-Metamorfosi Art Gallery di palazzo Bufalini

A Milano la carica dei manager per conquistare la poltrona di sindaco - Sala per il Pd, Stefano Parisi per il centrodestra, Corrado Passera come indipendente - è cominciata, segnando marcatamente un ulteriore passo indietro della politica

Mercoledì, 20 Gennaio 2016 11:16

Scola: nei suoi film la poesia dell’ordinario

ROMA - Ogni regista ha un suo tratto distintivo ma solo i grandi lasciano segni indelebili. Ettore Scola ha fatto la storia del cinema italiano grazie a una straordinaria capacità narrativa, osservatore fuori dal comune dei cambiamenti del nostro paese. Nessuno più di lui ha saputo gettare luce su sfumature, emozioni, sulla pochezza e grandezza dell’essere umano rivelando poesia anche nella più ordinaria delle esistenze. 

Martedì, 12 Gennaio 2016 16:23

Quarto, i grillini hanno di che riflettere

ROMA - Disorientato e diviso il Movimento Cinque Stelle si trova di fronte a una prova inedita con cui misurare il suo grado di maturità politica. La vicenda del comune di Quarto, che vede l’amministrazione guidata dai grillini nel pieno di una bufera giudiziaria, ha gettato in questi giorni il Movimento nel caos mettendo in luce debolezze e lacune.

Sabato, 19 Dicembre 2015 11:09

Caso Boschi: il potere logora chi ce l'ha

“Nulla rivela meglio il carattere di un uomo quanto il suo modo di comportarsi quando detiene un potere o un’autorità sugli altri: queste due prerogative smuovono ogni passione e svelano ogni vizio” Plutarco – Vite parallele – confronto tra Demostene e Cicerone 

ROMA - Se Renzi vuole mettere a riparo il governo Maria Elena Boschi deve dimettersi. Non ha scelta il premier che, in queste ore, invece di gettare acqua sul fuoco, fomenta la polemica politica e quella con gli organi di informazione. Stiamo vedendo un presidente del Consiglio che non accetta critiche, che non ammette errori che pure sono più che evidenti. Un premier infastidito, al contrattacco, ma che sta perdendo di vista la realtà delle cose e il macroscopico conflitto di interessi del suo ministro. 

ROMA - Mettiamola così. In un Paese normale, con una classe politica normale, con regole normali, con un’opinione pubblica normale, il solo sospetto che un esponente politico e di governo possa essere in conflitto di interessi rispetto al proprio incarico basterebbe ad estrometterlo dalla scena istituzionale. Il perché è ovvio. Il dubbio che non stesse svolgendo la sua attività nel solo ed esclusivo interesse pubblico lo renderebbe poco credibile. Ergo, non attendibile e fuori dalla possibilità di ricoprire alti incarichi di governo che richiederebbero, per l’appunto, totale imparzialità. 

Lunedì, 14 Dicembre 2015 19:54

Renzi, la Boschi e la Leopoldicchia

ROMA - Quello che è andato in scena a Firenze è un renzismo in difficoltà, che prima ha tentato il gioco in difesa per sfuggire all’ombra dello scandalo delle banche che aleggiava sulla Leopolda, poi ha cambiato strategia ma inutilmente.  

ROMA - Quello degli apparentamenti elettorali in vista delle comunali della primavera 2016 è l’argomento che tiene banco nel dibattito politico nostrano degli ultimi giorni.  

ROMA - C’è una Roma disincantata, quella della società civile. Una Roma che vive nell’ombra, quella di chi sa ma non parla. C’è una Roma sporca, quella dei corrotti e dei corruttori E infine una Roma che fa paura: quella di cui Mafia Capitale è solo un pezzo, un capitolo che ora è possibile leggere, ma che rappresenta appena un frammento di un sistema tentacolare che attanaglia non solo la Capitale d’Italia ma tutto il Paese. 

Pagina 1 di 4

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208