ATENE – E' ancora una situazione tampone, in attesa che la nuova tv pubblica Nerit nasca dalle ceneri della storica Ert. Come promesso all'indomani della smobilitazione. I Primi programmi in diretta della Edt (questo il nome provvisorio dell'emittente) hanno smosso le acque che da tempo stagnavano su quello che è diventato il simbolo degli ultimi tagli del settore pubblico avvenuti in Grecia.

Published in Mondo

ATENE – E' morta strangolata dalla sua pashmina. Forse il vento, forse un movimento letale ha favorito il contatto. Il fato ha voluto che il lembo di stoffa si impigliasse negli ingranaggi del motore che le due amiche avevano noleggiato a poche ore dal ritorno a casa a Fuorigrotta, nel napoletano.

Published in Mondo

ATENE – Ennesima sforbiciata nelle casse di Atene. Nella notte il Parlamento ellenico ha approvato con 153 voti a favore dei 297 parlamentari presenti su 300 il taglio di 25.000 addetti al settore pubblico. Si tratta del compromesso imposto dalla Troika, il trittico composto da Banca Centrale Europea, Fondo Monetario Internazionale e Commissione Europea, per lo sblocco dei quasi 7 milioni di euro di aiuti necessari per pagare pensioni, stipendi e servizi pubblici.

La misura è stata da tempo oggetto di proteste da parte dei sindacati e degli amministratori locali, veri destinatari di questa manovra di austerity. Meno insegnanti, meno funzionari pubblici. Solo i magistrati e i gli ufficiali di polizia municipali operanti in comuni con una popolazione inferiore ai 5mila abitanti sono le categorie esenti dal provvedimento. Mentre saranno salvaguardate quelle famiglie con un almeno un membro disabile. Durante le varie riunioni di trattativa è stato possibile far lievitare dai 6.000 a 12.000 euro il reddito minimo per essere esenti dal provvedimento. Per gli sfortunati sarà vita stravolta. Il provvedimento stavolta va a colpire la carne viva della vita pubblica ellenica: il lavoro e le funzioni pubbliche, cuore pulsante di uno stato. Per gli “esodati” è previsto un periodo di 8 mesi in cui percepiranno uno stipendio ridotto: circa l'75% rispetto a quello passato. Nel frattempo o saranno reintegrati in qualche altra amministrazione oppure saranno licenziati definitivamente.

Published in Mondo

ATENE – Le attività dei comuni greci saranno fermate per tre giorni a partire dal prossimo lunedì. Prende forma la protesta dei sindaci delle comunità greche contro l'ennesimo taglio ai costi della vita pubblica.

Published in Mondo

ROMA - In una serata coinvolgente, densa di note e coreografie argentine si è conclusa la quarta edizione degli EUROPEAN TANGO CHAMPIONSHIP & FESTIVAL che, come già da qualche anno, ospitano a Roma gli ambitissimi campionati che danno accesso ai mondiali di Buenos Aires.

Published in Tendenze

ROMA - In un nuovo rapporto diffuso oggi, ‘Frontiera Europa: violazioni dei diritti umani al confine della Grecia con la Turchia’, Amnesty International ha denunciato che  rifugiati e migranti provenienti da paesi devastati dai conflitti, come Siria e Afghanistan, e che cercano di raggiungere l’Europa via Grecia, vengono illegalmente respinti dalle autorita’ di Atene verso la Turchia.

Published in Diritti Umani

ATENE – Prime lettere di licenziamento per i dipendenti Ert. In attesa che il Parlamento decida le sorti della tv pubblica greca, i circa 2700 impiegati, secondo quanto si apprende dalla stampa internazionale, starebbe ricevendo comunicazioni di fine rapporto lavorativo.

Published in Mondo

TRIESTE - Lunedì scorso, ad inizio di ottava, avevamo facilmente indicato nella riunione della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti d’America, l’evento clou della settimana finanziaria.

Published in Borsa Shop

ROMA - La corte di giustizia greca ha annullato il decreto con il quale il premier Samaras aveva deciso, senza preavviso e senza neppure il consenso della sua maggioranza, di chiudere la tv pubblica Ert e di far disattivare gli impianti dalla polizia.

Published in Mondo

ATENE – I dipendenti della tv greca Ert hanno occupato alcuni studi della tv di stato per protesta? E il ministero delle finanze greco gli stacca la corrente. Continua il siparietto tra i dipendenti dell'emittente pubblica e gli esponenti del governo Samaras. Yannis Stournaras ha infatti deciso per le "maniere forti", minacciando di interrompere il flusso della corrente verso i ripetitori degli studi occupati abusivamente per continuare a trasmettere e a protestare contro i dissidenti, che da due giorni trasmettono su internet e in analogico. Il sito internet (ert.gr) è ormai irraggiungibile, esattamente come il segnale digitale, che non raggiunge più i televisori.

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]