Giovedì, 21 Novembre 2013 20:19

Roma. Arrestato giudice. Stava prendendo tangente da 6mila euro

Scritto da

ROMA- È stato arrestato dalla Polizia, in flagranza di reato, a Roma, un giudice della commissione tributaria provinciale. A quanto si apprende stava riscuotendo una tangente da 6.000 euro.

La tangente sarebbe servita per  'aggiustarè una pratica che riguardava il figlio di un avvocato. La vicenda si è articolata in una serie di contatti telefonici tra la vittima, il suo avvocato e il giudice, in cui quest'ultimo chiedeva insistentemente un incontro con le parti per chiarimenti sulla 'praticà, prima della data dell'udienza. L'insolita situazione ha insospettito l'avvocato che, munito di registratore, si è presentato all'incontro con il giudice. Subito al sodo il giudice della commissione tributaria non aveva nessuna intenzione di parlare della questione; ha esposto immediatamente la sua richiesta: 6.000 euro in cambio della chiusura positiva della pratica. A questo punto l'avvocato si è rivolto alla Polizia. Sono stati gli investigatori del commissariato Salario-Parioli, dopo aver contrassegnato il denaro contante, ad intervenire ad 'affarè concluso. (Dire)

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]