Lunedì, 24 Marzo 2014 10:58

Rifiuti. Una fiaccolata per dire no alla riapertura di Cupinoro

Scritto da

ROMA -  Questo sabato, 29 marzo 2014, a Bracciano i cittadini accenderanno le loro fiaccole per dire NO a una riapertura della discarica di Cupinoro. Il Comitato Bracciano Stop Discarica, sostenuto da numerosi comitati e associazione del territorio, ha organizzato infatti una fiaccolata che partirà alle ore 18 da Piazza delle Magnolie (Bracciano Nuova) e si concluderà davanti al Comune. 

"Per chi ci governa - fa sapere il Comitato - la soluzione dell’emergenza rifiuti del Lazio è riaprire Cupinoro e ridurre il nostro territorio a un’immensa pattumiera. Accendiamo le nostre fiaccole per dire basta a una folle gestione dei rifiuti che distrugge il nostro territorio e la nostra salute e chiedere un futuro migliore". 

All’iniziativa hanno dato la propria adesione  Associazione Salviamo Bracciano - Coordinamento Rifiuti Zero per il Lazio - Comitato No Discarica Cerveteri - Associazione Terrattiva - Associazione Rifiuti Zero Valcanneto - Liberi Cittadini per la Difesa del Territorio - Salviamo il Paesaggio Roma Nord - Associazione Scuolambiente - Comitato Terranostra - Comitato di Zona Borgo San Martino - Comitato S.Q.A.R. Manziana.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]