Mercoledì, 26 Marzo 2014 17:38

Salva Roma. Cgil, Cisl, Uil: non ci siamo. O si apre un il confronto o sarà mobilitazione

Scritto da

ROMA - "Sul decreto Salva Roma continuiamo a leggere numeri che si riferiscono a eventuali esuberi di personale. Così come leggiamo di consistenti tagli lineari ai diversi dipartimenti senza che al momento sia stato predisposto alcun piano organico mirato a salvaguardare la quantità e la qualità dei servizi, a tutelare il lavoro e i lavoratori a partire dai precari".

Così, in una nota, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Roma e del Lazio Claudio Di Berardino, Mario Bertone e Pierpaolo Bombardieri. "Se per confronto s'intende comunicare ai giornali ciò che si pensa di poter fare o addirittura decisioni già prese senza minimamente porsi il problema delle ricadute di tali scelte sulla città e sulle persone – continuano i dirigenti sindacali - davvero non ci siamo. O si cambiano modalità e contenuti o per il sindacato sarà mobilitazione". "Al fine di valutare compiutamente le problematiche del Salva Roma e del bilancio 2014 -  concludono i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil-abbiamo indetto per il 31 marzo una riunione straordinaria insieme alle categorie maggiormente coinvolte".

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]