Mercoledì, 16 Aprile 2014 19:27

Roma. Marino, "Fare sindaco più difficile di quanto immaginassi"

Scritto da

ROMA - "Fare il sindaco? E' difficile, piu' difficile di quanto potessi immaginare...". E' una giornata dura quella del sindaco di Roma, Ignazio Marino: stamattina l'ennesimo sgombero, stavolta alla Montagnola, di uno stabile occupato da famiglie senza casa; nel pomeriggio le dimissioni-esonero dell'assessore al Bilancio, Daniela Morgante.

E allora la frase che pronunciata a denti stretti, quasi un sussurro, diventa significativa di quello che sta vivendo il primo cittadino della Capitale. Le parole, affidate a un interlocutore particolare, sono intercettate dall'agenzia Dire presente nella sede della Fieg, dove gli editori illustrano il rapporto 'La stampa in Italia 2011-2013'.    Marino e' arrivato alle 16.30 circa, per un breve saluto. Alla fine del convegno, poi, incrocia la vicepresidente Fieg Azzurra Caltagirone, erede di quella famiglia che a Roma ha costruito molto e oggi stampa il Messaggero: "Allora - esordisce lei - com'e' fare il sindaco?". Lui annuisce: "Difficile"... "Pero' sara' pure affascinante, no?", lo incalza lei. "Si', si'. Ma e' difficile, piu' difficile di quanto potessi immaginare...". (Dire)

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]